Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Afghanistan: missione in Italia del Ministro cultura Raheen

Data:

10/12/2013


Afghanistan: missione in Italia del Ministro cultura Raheen

Missione in Italia per il ministro della Cultura afghano, Sayed Makhdum Raheen, che ha incontrato alla Farnesina il vice ministro degli Esteri, Lapo Pistelli, e i direttori generali delle direzioni generali per la Cooperazione allo sviluppo e per la Promozione del Sistema Paese. Rahin rimarra' nella capitale per altri incontri istituzionali: tra questi il 12 dicembre sara' ricevuto dal ministro italiano dei Beni culturali, Massimo Bray.

A Orvieto riunione del gruppo di lavoro per conservazione sito Bamyan

L'Afghanistan è protagonista anche a Orvieto, che ospita la dodicesima riunione del Gruppo di lavoro di esperti sulla conservazione del sito di Bamyan.L'iniziativa e' organizzata dall'Unesco e dall'Istituto italiano per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra). Piu' di cinquanta partecipanti internazionali, rappresentanti di diverse organizzazioni, hanno confermato la loro presenza alla riunione, co-finanziata dal governo italiano e da quello giapponese. Tra i principali temi che saranno discussi, c'e' la conservazione delle nicchie delle due statue del Buddha, la salvaguardia di alcune componenti del sito (Shahr-e-Gholgholah, Shahr-e-Zohak, Kakrak), l'elaborazione del piano di gestione per il sito, la possibile ridefinizione del suo perimetro e le misure necessarie per rimuovere il sito dalla Lista del patrimonio mondiale in pericolo. Il gruppo di lavoro si riunisce con cadenza annuale a partire dal 2002. L'organismo, impegnato a sostenere il governo afghano nella sua strategia di salvaguardia, ha assunto un ruolo chiave nella concezione, attuazione e verifica di attivita' e progetti nel sito, configurandosi come un forum di dialogo volto ad identificare opportunita' per iniziative e sinergie.


Luogo:

Roma

16391
 Valuta questo sito