Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

DEI/Sole 24 Ore - Spagna: CNMC prepara nuovo sistema prezzi MIBEL (mercato elettrico)

Data:

29/01/2014


DEI/Sole 24 Ore - Spagna: CNMC prepara nuovo sistema prezzi MIBEL (mercato elettrico)

Il ministro spagnolo dell'Industria Jose Manuel Soria e il segretario di Stato per l'Energia Alberto Nadal, hanno iniziato a fornire alcune anticipazioni sul nuovo possibile meccanismo di fissazione del prezzo dell'energia elettrica, annunciato dal Governo all'indomani dell'annullamento della ultima asta trimestrale (picco e baseload) gestita da Omel (Operadore del Mercado Electrico) sul Mibel (Mercado Iberico de la Electricidad) che aveva segnato eccessivi aumenti dei prezzi. L'obiettivo del Ministero è di evitare che in futuro possa ripetersi questa situazione. Il nuovo sistema che sarà presentato dalla CNMC ( Comision Nacional de los Mercados y de la Competencia (CNMC) per una valutazione tecnica, dovrebbe essere dotato preventivamente di un dispositivo per la protezione e salvaguardia a favore dei piccoli consumatori, nonché di meccanismi di sospensione dell'asta qualora ritenuto necessario dal Governo. Dovrebbe essere anche più flessibile per compensare ed assorbire eccessive oscillazioni determinate da condizioni straordinarie del mercato. Si starebbe poi prendendo in considerazione l'ipotesi che tale meccanismo abbia cadenza semestrale o addirittura annuale rispetto alla frequenza trimestrale delle aste attuali. Si sta anche valutando un adeguamento dei poteri di supervisione della CNMC, che ad oggi si limitano all'annullamento dell'asta entro le ventiquattro ore seguenti la sua celebrazione.

(infoMercatiEsteri)

Marocco: indice gara per progetto autostrada Agadir - Guelmin

La direzione regionale di Souss-Massa-Draa del ministero dell' Equipaggiamento e dei Trasporti intende lanciare a breve una gara di appalto internazionale per la realizzazione di uno studio relativo all' asse autostradale Agadir-Guelmim. In particolare lo studio - della durata di 10 mesi - dovrà fornire dettagli relativi al tracciato e alle sue eventuali varianti, al raccordo stradale con la città di Guelmin - che permetterà di snellire il traffico locale separandolo da quello regionale, alla gestione dell' autostrada così come alla convenienza economica dell' intero progetto e il suo impatto sull' ambiente circostante. In aggiunta a quanto succitato, l' ente marocchino competente sta valutando l' opportunità di incrementare le infrastrutture viarie di raccordo tra la regione di Guelmim e le province del sud (situate oltre la catena montuosa dell' Atlante) con la realizzazione di nuovi collegamenti.

(infoMercatiEsteri)

Giappone: Toyota lancera' nel 2015 berlina con celle a combustibile

Il presidente di Toyota Motor, Takeshi Uchiyamada, parlando al 'QuattroruoteDay', dove e' stato insignito del premio 'Gianni Mazzocchi', come riconoscimento per il suo impegno nello studio e nella diffusione della tecnologia ibrida ha annuniciato che la casa automobilistica giapponese intende lanciare intorno al 2015 in Giappone, Usa ed Europa la prima berlina equipaggiata con celle a combustibile". L'ingegnere giapponese e' considerato il 'padre' dell'ibrido a seguito della creazione della Prius. Soffermandosi sulle possibilita' di successo della futura auto con celle a combustibile, Uchiyamada ha indicato che "i tempi saranno lunghi a causa del problema delle infrastrutture, come le stazioni di ricarica". Il presidente di Toyota ha aggiunto che Prius e' diventata la vettura piu' importante per il futuro del brand Toyota. "Tutto quello che abbiamo appreso durante lo sviluppo di questo modello e' stato in seguito applicato ad altri veicoli Toyota. La nostra gamma ibrida e' composta oggi da 25 modelli con vendite globali pari a 6 milioni di unita' a fine 2013. Di queste bene 3,2 milioni sono della gamma Prius. Attualmente in Europa il 55% delle vendite di Lexus, il 40% di Auris e circa il 30% di Yaris sono coperte dalle varianti ibride".

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Francia: migliora fiducia consumatori gennaio

Migliora la fiducia dei consumatori francesi a gennaio: lo rende noto l'Inseee nella consueta indagine mensile secondo cui nel mese di gennaio l'indice che misura la fiducia dei consumatori francesi e salito a 86 dall'85 registrato nel precedente mese di dicembre.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Spagna: assegnati titoli a 3 e 9 mesi per 3,1 mld, tassi in calo

Il Tesoro spagnolo ha collocato titoli di Stato a 3 e 9 mesi per 3,1 miliardi di euro, con tassi in sensibile calo rispetto all'asta precedente. In particolare La Spagna si tratta di 936 milioni in titoli a 3 mesi, con un tasso medio dello 0,343% rispetto allo 0,631% di dicembre e 2,154 miliardi in bond a 9 mesi, con un rendimento medio lordo dello 0,655% rispetto allo 0,841% dell'asta dello scorso dicembre. Forte la domanda, pari a 4,901 miliardi per il Letras trimestrale e a 4,83 miliardi di euro per il Letras a nove mesi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Europa: numero disoccupati supera 20 milioni (FMI)

In Europa, il numero delle persone senza lavoro supera i 20 milioni, quasi un quarto dei giovani europei sotto i 25 anni non riescano a trovare un lavoro e in particolare in Italia e Portogallo oltre un terzo dei giovani sotto i 25 anni sono senza lavoro mentre in Spagna e Grecia sono oltre la meta': sono i dati che emergono dalla pubblicazione del Fondo Monetario sulla creazione di nuovi impieghi in Europa presentato a Brxelles dalla direttrice del FMI, che ha aggiunto: "Quando la disoccupazione e' alta la crescita e' lenta perche' la gente spende meno e le aziende investono e assumono meno". Secondo Lagarde occorre introdurre un ciclo virtuoso per cui maggiore occupazione genera maggiore crescita e maggiore crescita induce le aziende ad aumentare il numero delle assunzioni.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Etiopia: Italferr fornira' consulenza a ferrovie per nuove linee

Italferr, la societa' d'ingegneria del gruppo Fs, si e' aggiudicata un contratto di consulenza per la manutenzione e l'esercizio della nuova linea ferroviaria, che va dalla capitale Addis Abeba al porto di Djibouti e per la nuova metropolitana leggera della citta', entrambe in avanzata fase di costruzione. Italferr sara' affiancata anche dalla societa' di infrastrutture del Gruppo, RFI, e dalle societa' Technital e MMilanese. Le prestazioni avranno una durata di 8 mesi, a partire da febbraio 2014".

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


Luogo:

Bruxelles

Tags:

Europa

17916
 Valuta questo sito