Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

"Matching Italia-Turchia" - Bonino, Ankara è arricchimento del progetto europeo

Data:

30/01/2014


Sul negoziato tra la Turchia e l'Ue, c'è stato "per troppo tempo uno stallo che non è stato utile a nessuno, né all'Ue, né alla Turchia". Lo ha detto la Ministro Emma Bonino al "Matching Italia-Turchia", iniziativa organizzata da Network Globale in collaborazione con i ministeri degli Esteri e dello Sviluppo Economico e del sistema camerale dei due Paesi. La Ministro Bonino ha ribadito che il semestre di presidenza italiana sosterrà il rilancio della prospettiva europea di Ankara. La Turchia è "un arricchimento del progetto europeo", ha aggiunto al convegno di imprenditori alla presenza del presidente turco Abdullah Gul, in visita di Stato in Italia.

Rilanciare capitoli Ue diritti e Giustizia

"Io insisto - ha sottolineato la Ministro Bonino - che è interesse reciproco riaprire i capitoli 22 e 24, sui diritti e sulla giustizia" del negoziato tra l'Ue e Turchia, perché "è interesse dell'Europa e della Turchia raggiungere la famiglia europea con gli obblighi e i doveri che questa comporta.

Bonino, in "Destinazione Italia" iter visti più facile

''In 'Destinazione Italia' abbiamo previsto una procedura di visti più semplificata per imprenditori, studenti, ricercatori'' e altri attori, ''si cerca di fare quello che si può nell'ambito di normative europee che certamente non si possono violare''. Così la titolare della Farnesina si è soffermata sul nodo dei visti emerso durante il convegno. "I visti hanno una procedura Schengen oltre che quella bilaterale. La questione non è facile è una delle complessità che bisogna cercare di superare'', ha spiegato Bonino. Nel corso del convegno il problema era stato posto dal presidente dell'Unione delle Camere di Commercio Turchia Riflat Hisarciklioglu.

Italia quarto partner commerciale

"L'Italia è il quarto partner commerciale della Turchia" e le relazioni economiche bilaterali tra Roma e Ankara "hanno un potenziale ancora maggiore", ha detto il presidente turco. Il capo di Stato turco ha quindi invitato le imprese italiane a investire in Turchia, rivendicando la forza dell'economia turca. Nella sua visita di Stato in Italia il Presidente Gul è accompagnato da una delegazione di 50 imprese turche che hanno incontrato imprenditori italiani nell’ambito dell’iniziativa“Matching Italia-Turchia".


Luogo:

Roma

17923
 Valuta questo sito