Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

DEI/Sole 24 Ore - Grecia: chiude 2013 con saldo positivo partite correnti

Data:

21/02/2014


DEI/Sole 24 Ore - Grecia: chiude 2013 con saldo positivo partite correnti

Il saldo delle partite correnti della Grecia ha registrato un surplus di 1,244 miliardi nel 2013 contro un disavanzo di 4,615 miliardi dell'anno precedente. Lo ha annunciato la Banca di Grecia precisando che e' la prima volta dal 1948. Infatti, precisa l'istituto, dall'avvio della pubblicazione dei dati del saldo delle partite correnti, la Grecia ha registrato solo deficit. Questa performance, sottolinea la banca centrale, "e' dovuta principalmente alla significativa riduzione del deficit commerciale pari a 2,4 miliardi e del surplus in transazioni e servizi, in particolare del turismo" che, nel 2013, ha battuto tutti i record di presenze straniere.

(InfoMercatiEsteri)

Cina: imminente NDRC verdetto su limitazione concorrenza larga banda

La Commissione di Stato cinese per la Pianificazione e lo Sviluppo (NDRC) ha annunciato un imminente verdetto sull’indagine avviata due anni fa relativamente alle pratiche di ostacolo alla concorrenza attuate da China Telecom e da Unicom nel settore dei servizi a larga banda, in cui controllano una quota pari al 90% del mercato. Le accuse riguardano i ritardi nella integrazione delle rispettive piattaforme, la lentezza del servizio, i costi elevati, la discriminazione nei confronti dei diversi service provider. Le due compagnie, che rischiano una multa massima pari al 10% del rispettivo fatturato, hanno presentato una massiccia documentazione che, a loro giudizio, dimostrerebbe che in realtà la maggior parte dei problemi è stata risolta e che le tariffe sono diminuite.

(infoMercatiEsteri)

Mondo: Fmi, stima +3,75% crescita globale 2014, +4% nel 2015

L'analisi contenuta nel documento preparatorio del Fondo Monetario Internazionale in vista del vertice dei ministri finanziari che si terra' nel weekend a Sydney in Australia indica un rallentamento della domanda interna. Questi Paesi, - sottolinea il Fondo - hanno risentito anche di drastici episodi di volatilita' sui mercati finanziari con forti correzioni del valore delle valute soprattutto per le economie con alti tassi di inflazione e saldi negativi della partite correnti. "Di recente - prosegue il documento - i mercati stanno mostrando segnali di stabilizzazione, sebbene rimangano fragili, grazie alle azioni adottate dalle economie emergenti per consolidare la fiducia" e rafforzare l'economia. L'outlook "rimane largamente in linea con le proiezioni del World Economic Forum di gennaio assumendo che l'impatto della recente volatilita' finanziaria sia di breve durata". Nelle economie avanzate un minore consolidamento fiscale e condizioni finanziarie piu' rilassate sosteranno quest'anno la crescita mentre le prospettive di breve termine per le economie emergenti sono largamente invariate". Di conseguenza, la crescita globale e' attesa a circa il 3,75% nel 2014 (dal 3% nel 2013) e al 4% nel 2015. Riguardo alle raccomandazioni di politica monetaria, gli esperti del Fondo ritengono che le "economie avanzate dovrebbero evitare di ritirare prematuramente gli stimoli in atto" considerato che il processo di consolidamento fiscale e' ancora in corso e l'inflazione rimane molto bassa. Nell'Eurozona "un ulteriore allentamento monetario e' necessario per aumentare le prospettive di raggiungere l'obiettivo di inflazione della Bce, anche sostenendo la domanda, data la crescita debole e fragile, i larghi gap della produzione e un'inflazione molto bassa". Secondo il Fondo, ulteriori azioni "potrebbero includere Ltro a lungo termine (possibilmente rivolte alle Pmi) e ulteriori tassi dei tassi, incluso un tasso sui depositi lievemente negativo, per sostenere la domanda e ridurre la frammentazione".

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Turchia: Mediocredito e Sace finanziano crescita CRIF su mercato

Sace ha garantito un finanziamento da 10 milioni erogato da Mediocredito Italiano (il polo della finanza d'impresa di Intesa Sanpaolo) alla societa' Crif, specializzata nei sistemi di informazioni creditizie, business information e supporto decisionale. L'obiettivo del finanziamento e' supportare l'espansione di Crif in Turchia; i fondi contribuiranno all'acquisizione di partecipazioni in quattro societa' di diritto turco che forniscono sistemi e soluzioni software

Oltre alla Turchia, Crif ha una presenza all'estero in altri 19 Paesi, tra i quali Russia, Stati Uniti d'America, Messico e ha recentemente annunciato l'apertura di due nuovi uffici a Hong Kong e a Manila per rispondere alla crescente domanda locale di soluzioni per la gestione del credito nell'area del Sud Est asiatico.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Spagna: Gruppo generali nomina nuovo AD

Il Consiglio di amministrazione di Generali Spagna ha nominato Santiago Villa nuovo amministratore delegato in sostituzione di Jaime Anchustegui, che ha assunto la carica di Regional Head per l'America Latina. Il Group Ceo di Generali, Mario Greco, ha commentato: 'Con la nomina di Santiago, intendiamo dare un forte impulso alle nostre Negli ultimi anni, con la gestione di Jaime Anchustegui, Generali Spagna ha ottenuto un solido posizionamento di mercato ed e' oggi all'avanguardia per innovazione e soddisfazione della clientela.' La Spagna e' il quinto mercato per importanza del Gruppo con piu' di 3 milioni di clienti assicurati e una presenza capillare sul territorio attraverso 1.700 filiali e 10.000 intermediari.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Usa: +0,3% superindice Conference Board gennaio, sotto attese

L'indice composito stimato dal Conference Board (il Super indice) a gennaio ha registrato un progresso dello 0,3% attestandosi a 99,5 punti. Il dato e' inferiore alle attese degli analisti, che avevano messo in conto un rialzo dello 0,4%.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


Luogo:

Roma

Tags:

Europa

18083
 Valuta questo sito