Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

DEI/Sole 24 Ore: Dubai: forte partecipazione italiana ad Arab Health 2014

Data:

28/02/2014


DEI/Sole 24 Ore: Dubai: forte partecipazione italiana ad Arab Health 2014

DEI/Sole 24 Ore: Dubai: forte partecipazione italiana ad Arab Health 2014

Dubai: forte partecipazione italiana ad Arab Health 2014

Sono circa 300 le aziende italiane che hanno partecipato all’ultima edizione di Arab Health, la principale manifestazione nel settore sanitario e medicale dell’area del golfo che si tiene a Dubai. I visitatori, provenienti principalmente dai vari paesi del Medio Oriente, sono stati piu' di 80.000. Gli espositori sono stati oltre 3.900 provenienti da 64 paesi. Secondo valutazioni effettuate dal centro di ricerca RNCOS, il fatturato dell'industria sanitaria negli emirati è aumentato del 16% nel periodo 2011-2014, fino a raggiungere un valore complessivo di 14,6miliardi di dollari. Tra gli elementi che spingono la domanda di nuovi ospedali e centri ad alta specializzazione sta assumendo particolare rilievo la crescita di malattie quali diabete ipertensione e i disturbi cardiovascolari. Più in dettaglio, nell’insieme dei Paesi del Golfo, l’aumento delle cure richieste per nei prossimi 20 anni per le patologie cardiovascolari è indicata nell’ordine del 240%. Per il diabete la crescita potrebbe essere del 320%. Sotto il profilo istituzionale un ulteriore impulso al settore proviene dall‘obbligo recentemente introdotto di un'assicurazione sanitaria per tutti i residenti nel Paese.

(infoMercatiEsteri)

Regno Unito: Vodafone investe 3,6 mld in Italia e avvia LTE-advanced

Vodafone Italia ha realizzato per la prima volta in Italia, il test della tecnologia LTE-Advanced (Long Term Evolution) sulla rete 4G, raggiungendo una velocita' di connessione di 250 Mbps in download, piu' del doppio rispetto alla velocita' massima attualmente disponibile sulle reti mobili italiane. LTE-Advanced permette di aumentare la capacita' e la velocita' di connessione, utilizzando in contemporanea le potenzialita' combinate di due bande di frequenza, in questo caso 1800MHz e 2600MHz. La tecnologia LTE-Advanced, al momento disponibile solo in via sperimentale, potra' essere utilizzata con l'introduzione dei primi terminali mobili che supportano l'utilizzo contestuale di piu' bande di frequenza, prevista a inizio del 2015. Vodafone prevede un raddoppio degli investimenti in Italia per lo sviluppo delle reti e servizi a banda ultralarga mobile e fissa, aggiungendo 1,8 miliardi di euro nei prossimi due anni ai 900 milioni di investimento annuale in tecnologie, reti fisse e mobili, infrastrutture e piattaforme evolute. Con 3,6 miliardi di euro di nuovi investimenti Vodafone addoppiera' entro il 2016 la copertura della rete mobile con velocita' fino a 42.2 Mbps (HSPA+), che oggi copre gia' 771 comuni italiani, e triplichera' l'estensione della rete 4G, gia' attiva in 57 delle principali citta' e localita' turistiche. Il piano comprende anche la copertura in fibra ottica Vodafone di 150 citta' (oggi disponibile in 37 citta'), con l'obiettivo di raggiungere entro il 2016 un quarto della popolazione italiana, ovvero 6,5 milioni di famiglie e imprese.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

USA: Cre'dit Suisse ha aiutato 22mila statunitensi a evadere tasse

Credit Suisse ha segretamente reclutato migliaia di clienti negli Stati Uniti per aiutarli ad evadere le tasse: lo afferma la relazione relativa ad un'indagine avviata dal Senato degli Stati Uniti. La relazione ha concluso martedi' due anni di inchiesta parlamentare. "L'indagine mostra che, nel 2006, Credit Suisse aveva oltre 22mila clienti americani con conti svizzeri con depositi pari a oltre 12 miliardi di franchi svizzeri", dice il rapporto. "Anche se Credit Suisse non ha indicato come questi conti siano stati nascosti alle autorita' statunitensi, i dati suggeriscono che la stragrande maggioranza non e' stata dichiarata".

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Francia: Direzione Armamenti sigla contratto con Thales Alenia Space

Thales Alenia Space ha siglato un contratto con la Direzione Generale Armamenti francese (DGA), per la fornitura di supporto operativo ai sistemi satellitari Syracuse 3, Athena-Fidus e Sicral 2. Il contratto, denominato SSAS include il supporto operativo per l'intero ciclo di vita dei satelliti Syracuse 3A, Syracuse 3B e Athena-Fidus, oltre al controllo operativo del payload 'France' del satellite Sicral 2. Il sistema spaziale Syracuse 3 comprende due satelliti di telecomunicazioni in orbita geostazionaria (Syracuse 3A e 3B, lanciati rispettivamente nel 2005 e 2006) e i relativi segmenti di terra. I sistemi Athena-Fidus e Sicral 2 includono gli omonomi satelliti e i relativi sistemi di controllo a terra. Entrambi i sistemi sono realizzati congiuntamente da Francia e Italia su incarico dei rispettivi ministeri della Difesa. Thales Alenia Space fornira' i servizi di questi satelliti in cooperazione con Thales e Telespazio

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Francia: Gdf Suez punta ancora sul mercato italiano dell'energia

"GDF Suez intende rimanere in Italia e intende rimanerci in modo sicuro": lo afferma l'amministratore delegato della filiale italiana del gruppo francese, Aldo Chiarini, interpellato a margine di un'audizione presso la commissione Attivita' produttive della Camera. Chiarini non anticipa piani di sviluppo particolari ("e' un momento di riassetto del mercato dell'energia"), ma assicura l'impegno a lavorare sul lungo periodo. E per questo ricorda la firma del contratto per la fornitura di gas dal 2019 attraverso il gasdotto Tap e l'apertura della piattaforma per la contrattazione dei prodotti legati all'energia, "il primo trading floor italiano autorizzato dalla Consob". Conferma anche l'interesse per le rinnovabili. "Siamo un operatore con un portafoglio diversificato - ricorda - e dentro ci sono anche le rinnovabili".

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Germania: fiducia consumatori Gfk al massimo dal 2007

La fiducia dei consumatori tedeschi sale ai massimi da sette anni a conferma che l'economia tedesca sta acquistando forza con un'ampia base: l'indice del clima di fiducia dei consumatori e' indicato in crescita a 8,5 punti a marzo, il piu' alto livello per l'indicatore dal gennaio 2007. "I consumatori sono ancora fiduciosi che l'economia tedesca ha superato la sua fase di debolezza nel corso dell'anno precedente e sta entrando in una solida ripresa" scrive GfK. L'indicatore GfK e' ai massimi da mesi, ma questo non si e' mai tradotto in un aumento particolarmente robusto della spesa dei consumatori. Tuttavia, gli esperti pensano che questo puo' cominciare a cambiare.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


Luogo:

Roma

18131
 Valuta questo sito