Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Brasile - A Rio protagonista l'arte italiana

Data:

19/05/2014


Brasile - A Rio protagonista l'arte italiana

L'arte torna protagonista in Brasile. Il 16 e il 17 maggio, l'Istituto italiano di cultura (Iic) di Rio de Janeiro e Eav Parque Lage in collaborazione con la nostra ambasciata a Brasilia ha organizzato "Conversazioni d'Arte": cinque documentari monografici che intendono disegnare una mappa della ricerca estetica italiana attraverso la testimonianza di alcuni tra i rappresentanti piu' eloquenti di tre generazioni, dal dopoguerra alle attuali tendenze. L'arte italiana e' particolarmente intrisa di pensiero e di consapevolezza teorica, e la forma del documentario, con la sua vocazione divulgativa, e' una grande opportunita' di conoscenza e riflessione sui temi e i processi creativi dell'arte.

Tre generazioni di artisti

Saranno rappresentate tre generazioni di artisti che hanno in comune, al di la' delle singole individualita' e differenze, una dichiarata volonta' fondativa e l'idea che l'arte sia un momento essenziale del nostro bisogno di conoscenza. Il programma prevede i filmati di Jannis Kounellis, Giulio Paolini e Gilberto Zorio consacrati esponenti dell'Arte Povera accanto a Pietro Fortuna e Stefano Arienti, testimoni di due generazioni, anni '80 e '90, che hanno saputo sviluppare attraverso nuovi processi formali e ideali la grande tradizione della ricerca artistica italiana. All'evento saranno presenti Alessandra Populin, autrice e regista dei documentari, e Pietro Fortuna. Quest'ultimo e' nato a Padova nel 1950. Negli anni '80 e' presente alla XVI Biennale di San Paolo, alla Galleria Comunale d'Arte Moderna di Bologna, a Ville Arson a Nizza, al Kunstler House a Graz, al Frankfurter Kunstverein, alla XII Biennale di Parigi. Successivamente, realizza nuovi cicli di opere con installazioni e lavori di grande formato con cui e' presente - tra gli altri - al Palais de Glace di Buenos Aires, alla Galleria d'Arte Moderna di San Marino, al Museo d'Arte Moderna di Bogota', alla Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Negli stessi anni fonda Opera Paese un luogo per la cultura in cui s'incontrano importanti figure dell'arte, della musica, e del pensiero, da Philip Glass a Kankeli da Pistoletto a Kounellis.

Luogo:

Roma

18594
 Valuta questo sito