Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Sud Sudan: aiuti della Cooperazione italiana; un milione di euro all'Unicef per assistenza sanitaria e nutrizionale

Data:

24/07/2014


Sud Sudan: aiuti della Cooperazione italiana; un milione di euro all'Unicef per assistenza sanitaria e nutrizionale

La Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Mae ha approvato la concessione di un contributo di emergenza di un milione di Euro all’UNICEF per sostenere le attività di assistenza sanitaria e nutrizionale a favore delle comunità colpite dalla grave crisi umanitaria in corso nel Sud Sudan, con particolare attenzione ai minori ed alle donne. Il contributo fa seguito all'impegno preso dall'Italia in occasione della Conferenza dei donatori sul Sud Sudan, tenutasi ad Oslo lo scorso 20 maggio.

Il progetto Unicef

Il progetto dell’UNICEF , della durata di 12 mesi, si rivolge a circa 270,000 persone - sfollati interni e membri delle comunità ospitanti - nei tre Stati di Upper Nile, Unity, Jonglei (sede dei principali scontri), che rappresentano circa il 57% della popolazione ad alto rischio di insicurezza alimentare del Paese. Il contributo italiano sarà impiegato per svolgere attività principalmente nel settore della nutrizione e della salute materno infantile. Nel settore della nutrizione saranno sostenute le attività di gestione comunitaria per le terapie contro la malnutrizione acuta severa a favore dei bambini sotto i 5 anni d’età e per le donne malnutrite in gravidanza o in allattamento.

Programma ''Infant and Young Child Feeding''

Sarà sviluppato il programma di "Infant and Young Child Feeding" per la nutrizione dei bambini fino ai 3 anni di età e delle donne in gravidanza e in allattamento. Nel settore della salute saranno realizzati servizi di immunizzazione per prevenire lo scoppio di malattie e sviluppati interventi integrati “salva-vita” per il trattamento di comuni malattie dell’infanzia e per l’assistenza ostetrica di base. Alla luce della recente epidemia di colera, saranno infine realizzate effettuate vaccinazioni orali, ad integrazione degli interventi preventivi nel settore dell’acqua e dell’igiene

Luogo:

New York

19056
 Valuta questo sito