Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Convocazione del parlamento libico a Tobrouk: dichiarazione congiunta Francia, Italia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti

Data:

04/08/2014


Convocazione del parlamento libico a Tobrouk: dichiarazione congiunta Francia, Italia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti

Statement by the Governments of France, Italy, Germany, the United Kingdom and the United States on the occasion of the opening session of the Libyan Council of Representatives

“The governments of France, Italy, Germany, the United Kingdom, and the United States commend the members of the [Libyan] Council of Representatives for beginning their work today. The convening of the council is an important step towards putting Libya's democratic transition back on track and helping restore law and order to the country. We call on the Council to be inclusive and fully representative in its work going forward. We commend the determination of the Libyan people to ensure that democratic governance and rule of law form the bedrock of their country’s future, as reflected in the recent successful holding of parliamentary elections.We welcome the efforts of the Constitutional Drafting Assembly and encourage it to pursue its work towards the drafting of a document that will enshrine and protect the rights of all Libyans. The international community stands firmly behind the Libyan people, supports the democratically-elected institutions of Libya, and will continue to partner Libya until the hopes and aspirations of the Libyan people are achieved. To this end, we strongly condemn the ongoing violence across the country, including in Tripoli and Benghazi, which jeopardizes the continuation of a peaceful transition and severely affects the life of the Libyan people. We call upon all parties to adopt an immediate ceasefire, to begin a peaceful political dialogue, supported by the United Nations, and to recognize the authority of the elected representatives of the Libyan people in building a prosperous and stable country for all Libyans.”

Dichiarazione congiunta dei Governi di Francia, Italia Germania, Regno Unito e Stati Uniti in occasione della Sessione di apertura del Parlamento libico a Tobrouk

(TRADUZIONE NON UFFICIALE)

“I governi di Francia, Italia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti si congratulano con i membri del Parlamento libico per l’odierno inizio dei lavori dell’Assemblea. Questa sessione del Parlamento è un progresso importante nella direzione di un rilancio della transizione democratica e del ripristino della legalità e dell’ordine pubblico nel paese. Facciamo appello al Parlamento perché sia inclusivo e pienamente rappresentativo nella condotta dei suoi lavori. Ci congratuliamo per la determinazione del popolo libico a fare in modo che i principi della democrazia e dello Stato di diritto costituiscano il fondamento del futuro del loro paese, come dimostrato dal recente e regolare svolgimento delle elezioni parlamentari. Accogliamo positivamente il lavoro dell’Assemblea Costituente e la incoraggiamo a proseguire il suo impegno per la redazione di un testo che consacri e tuteli i diritti di tutti i libici. La comunità internazionale resta con fermezza al fianco del popolo libico, sostiene le istituzioni democraticamente elette di questo Paese e continuerà ad essere un partner della Libia fino a quando le speranze e le aspirazioni del suo popolo saranno realizzate. A tal fine, condanniamo fermamente il perdurare dei conflitti che affliggono il paese, in particolare a Tripoli e Bengasi, che mettono in pericolo la prosecuzione di una transizione pacifica e incidono gravemente sulla vita del popolo libico. Ci appelliamo a tutte le parti affinché adottino un cessate il fuoco immediato e si impegnino in un dialogo politico pacifico col sostegno delle ,Nazioni Unite, e a riconoscere l’autorità dei rappresentanti eletti del popolo libico al fine di costruire un paese prospero e stabile a beneficio di tutti i libici.”


Luogo:

Roma

19118
 Valuta questo sito