Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Buenos Aires: 'Meraviglie dalle Marche' in mostra

Data:

02/10/2014


Buenos Aires: 'Meraviglie dalle Marche' in mostra

Cinque secoli di pittura, dal primo Rinascimento all'Ottocento, per ripercorrere la storia delle Marche. E' stata inaugurata nei giorni scorsi a Buenos Aires la seconda edizione della mostra "Meraviglie dalle Marche", un evento realizzato con la collaborazione dell'ambasciata italiana. L'esposizione, attraverso 36 tele di artisti del calibro di Tiziano, Lorenzo Lotto, Perugino, Filippo Bellini, Tintoretto, Guercino, Guido Reni, celebra cinque secoli di pittura italiana, in un percorso profondamente legato alla storia della Chiesa e della Cristianita'. Si tratta in massima parte di tele che per la prima volta vengono esposte fuori dall'Italia e che offrono una testimonianza eccezionale della ricchezza del patrimonio artistico culturale delle Marche, una regione che con i suoi oltre 300 musei tra pubblici e diocesani costituisce un tipico esempio italiano di "museo diffuso".

L’Anno dell’Italia in America Latina

Nel suo intervento l'ambasciatrice italiana, Teresa Castaldo, ha espresso "profonda soddisfazione per questa straordinaria iniziativa, che si inserisce in un solco gia' tracciato di importanti eventi culturali organizzati di concerto con le autorita' argentine e italiane, quali la mostra di Caravaggio del 2012 e quella del Doriforo del 2011. Non ho mancato di sottolineare al pubblico di giornalisti il forte impegno di questa Sede per garantire un'adeguata offerta culturale anche in occasione dell'Anno dell'Italia in America Latina e del prossimo ciclo di eventi culturali del 'Verano Italiano' 2015". Questo straordinario evento culturale e' stato reso possibile grazie a uno sforzo congiunto della regione Marche, della societa' di eventi Artifex e dell'ambasciata italiana, che ha contribuito a facilitare l'ingresso delle opere nel paese e a dare ampia diffusione all'evento attraverso la sinergia di tutti gli operatori del Sistema Italia (ambasciata, consolato, Istituto italiano di cultura, Enit e Ice).


Luogo:

Roma

19400
 Valuta questo sito