Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Tunisi: al via la settima edizione del Torneo dell’amicizia italo-tunisina. La Nazionale diplomatici in campo

Data:

10/10/2014


Tunisi: al via la settima edizione del Torneo dell’amicizia italo-tunisina. La Nazionale diplomatici in campo

Quattro squadre di calcio, due italiane e due tunisine, si contenderanno da venerdì 10 a domenica 12 ottobre la settima edizione del Torneo dell’amicizia italo-tunisina, l’iniziativa benefica nata con lo scopo di raccogliere fondi a favore di studenti e bambini e di consolidare le relazioni di amicizia tra i due popoli attraverso lo sport più giocato e amato sulle due sponde del Mediterraneo. Al quadrangolare sono iscritte le formazioni della Amatori Selinunte, della Camera di commercio italo-tunisina, della Kimetal e della Nazionale di calcio dei diplomatici italiani. Al torneo è collegata una raccolta fondi per beneficenza il cui ricavato verrà devoluto a due organizzazioni no profit impegnate nella realizzazione di progetti per i bambini tunisini svantaggiati e di sostegno a studenti italo-tunisini iscritti alla locale scuola italiana.

Fra gli sponsor del torneo, figurano Ansaldo Energia, Grandi Navi Veloci, Banca Monte Paschi di Siena, Colacem, Martinelli IIT, Almaviva, Tecnocasa, Cabinet Mazars, Kimetal, B&B Tricot, Panorama Y&R, Printing, Shirting Fashion Company, Delta Center, Delta Call, Dante Alighieri; lo stadio dell’Avenir di La Marsa, squadra del campionato tunisino di serie A, ospiterà domenica la finalissima. La premiazione avverrà alla presenza, tra gli altri, dell’ambasciatore italiano a Tunisi, Raimondo De Cardona, e di rappresentanti delle istituzioni tunisine. La storia della Nazionale diplomatici italiani è da sempre legata a doppio filo con la promozione dei valori dello sport e della legalità. La squadra scende in campo in occasione di eventi all’insegna della solidarietà, come testimoniano le numerose partite cui ha partecipato e il cui fine è stato quello di raccogliere fondi a favore di situazioni di sofferenza e disagio. In occasione delle trasferte, le spese di viaggio sono naturalmente a carico dei singoli partecipanti.


Luogo:

Roma

19435
 Valuta questo sito