Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dei/Sole 24 Ore - Canada: webinar il 9 dicembre su opportunità automotive e agroalimentare

Data:

03/12/2014


Dei/Sole 24 Ore - Canada: webinar il 9 dicembre su opportunità automotive e agroalimentare

Canada: webinar il 9 dicembre su opportunità automotive e agroalimentare

Il 9 dicembre 2014 a partire dalle ore 15.30, va in onda l’ultimo appuntamento in webinar per l’anno 2014 del progetto “L’internazionalizzazione a portata di click” realizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da Unioncamere Emilia-Romagna. Il webinar è finalizzato ad approfondire la conoscenza del mercato canadesee in particolare le opportunità nei settori meccanica/automotive e agroalimentare. Il Canada è un Paese ad alto livello di reddito e consumi, con solidi fondamentali macroeconomici certificati da una tripla A di Standard&Poor’s che si configura quale porta di accesso privilegiata verso l’insieme dei mercati del NAFTA, l’area di libero scambio del Nordamerica con 462 milioni di consumatori. La stabilità del sistema politico, le condizioni del mercato del lavoro, di costo dei fattori di produzione e di accesso al credito rendono infatti il Canada un Paese particolarmente attraente anche per le aziende italiane. Le relazioni bilaterali, tradizionalmente solide, nel 2013 hanno conosciuto un ulteriore rafforzamento sotto il profilo dell’interscambio commerciale che ha raggiunto i 7,7 miliardi di dollari con una crescita di oltre il 12% rispetto all’anno precedente. L’Italia esporta verso il Canada soprattutto macchinari, bevande (costituite principalmente dal vino), prodotti alimentari e prodotti farmaceutici mentre importa dal Canada cereali, paste chimiche di legno, macchinari e combustibili minerali. Il webinar si propone di approfondire in particolare le opportunità nei due settori identificati dove esiste ancora un largo potenziale di ulteriore crescita della presenza italiana. La partecipazione è gratuita previa registrazione all’evento al seguente indirizzo web: http://www.infomercatiesteri.it/webinar_detail.php?id_webinar=11 Gli utenti interessati posssono inviare fin da subito quesiti e domandesu specifiche tematiche di interesse legate ai suddetti settori, in modo da animare la discussione.

(infoMercatiEsteri)

Svizzera: incontro al Cern per imprese italiane interessate commesse Hi-Tech

Si è svolta a Ginevra la manifestazione 'Italy at CERN' , prestigiosa vetrina delle aziende italiane presso la Organizzazione di ricerca organizzata dall'Industrial Liason Officer italiano edalla Camera di Commercio Italiana in Svizzera, in collaborazione con la nostra Rappresentanza diplomatica italiana a Ginevra che ha visto la partecipazione di trenta aziende con stand espositivi, ed e' stata occasione per oltre 200 contatti B2B con i settori tecnici del CERN. Si tratta di imprese operanti in diversi settori ingegneria meccanica ed elettronica, costruzioni, impianti industriali, criogenia, alto vuoto. Nel corso dell’evento sono state presentate dettagliate relazioni sulle procedure diacquisto del CERN e sulle attivita' in tema di trasferimento tecnologico, con opportunita' interessanti in campo di applicazioni di fisica medica perdiagnostica e terapia oltre che di informatica.

A latere dell'evento, si e' tenuta una riunione con la partecipazione di responsabili dell'INFN e del CERN, per discutere la possibilita' di creare in Italia un incubatore di impresa a partire da tecnologie sviluppate nella ricerca del laboratorio ginevrino. E’ da rilevare che l'Italia e' uno dei cinque Paesi membri con una percentuale di commesse industriali superiori alla percentuale dei contributi versati. Nel 2013 hanno totalizzato 42milioni di euro . Ulteriori informazioni, comprese le presentazioni sulle procedure di acquisto del CERN, sono reperibili al sito

https://agenda.infn.it/conferenceDisplay.py?confId=6795

(infoMercatiEsteri)

Algeria: via libera Governo per cessione Piombino a Cevital

Via libera del Ministero dello Sviluppo economico al passaggio della Lucchini di Piombino al gruppo algerino Cevital. Il Ministero ha infatti autorizzato, spiega una nota, il commissario Piero Nardi ad accettare l'offerta presentata dalla Cevital per l'acquisto dei rami d'azienda Lucchini Piombino, Lucchini Servizi e Vertek Piombino e delle azioni (69,27%) di GSI Lucchini. Cevital fa parte di un primario gruppo industriale che opera in diversi settori che spaziano dall'industria, all'agroalimentare, all'automotive, alla produzione e vendita di prodotti in vetro, alla grande distribuzione.L'operazione prevede, in particolare, il rilancio delle produzione di acciaio mediante la realizzazione di due forni elettrici ed altri investimenti nell'attivita' siderurgica, accompagnati dallo sviluppo di nuove iniziative industriali in ambito agro-alimentare e logistico, con investimenti previsti di circa 400 milioni di euro e prospettive, a regime, di pieno riutilizzo del personale Lucchini e Lucchini Servizi. Fin da subito, Cevital assumera' alle proprie dipendenze 1.860 lavoratori.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Usa: nuova commessa Seabourne per Fincantieri

Seabourn, brand di Carnival Corporation, gruppo leader nel settore crocieristico, ha ordinato una seconda nave extra-lusso a Fincantieri, attraverso l'esercizio dell'opzione contenuta nell'ordine della prima unita' dell'inizio del 2014. La nuova nave che entrera' a far parte della flotta di Seabourn nella primavera del 2018, è gemella di quella annunciata all'inizio di quest'anno, con consegna prevista per la fine del 2016. L'unita' avra' circa 40.350 tonnellate di stazza lorda, sara' lunga circa 210 metri, larga 28 e potra' raggiungere i 18,6 nodi di velocita' di crociera. Potra' inoltre ospitare a bordo 604 passeggeri in 302 spaziose suite, tutte dotate di balcone privato.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


Luogo:

Roma

19775
 Valuta questo sito