Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dei/Sole 24 Ore - Bosnia Erzegovina: Costruzioni Generali Ferrovia vince gara per corridoio VC

Data:

17/12/2014


Dei/Sole 24 Ore - Bosnia Erzegovina: Costruzioni Generali Ferrovia vince gara per corridoio VC

Bosnia Erzegovina: Costruzioni Generali Ferrovia vince gara per corridoio VC

La ditta Costruzioni Generali Ferroviarie di Roma si è aggiudicata la gara per il ripristino della ferrovia Sarajevo-Bradina (circa 40 km), inclusa nel piano di sviluppo del Corridoio paneuropeo VC che interessa il territorio bosniaco. L'azienda italiana, in consorzio con la locale Hering d.o.o., si e' aggiudicata l'appalto con una offerta di oltre 25 milioni di euro, battendo le concorrenti austriache e tedesche.

(InfoMercatiesteri)

Svezia: gruppo Gnutti C. fa shopping (componenti auto)

La Gnutti Carlo Spa di Maclodio (BS) attivo nella produzione di componenti di precisione per motori, presente anche in Canada, Stati Uniti, Svezia, Inghilterra, Germania, Cina, Regno Unito ed India, ha perfezionato nel corso di questo mese due importanti transazioni in territorio svedese. Il 4 dicembre scorso ha acquisito Vici Industri, storico concorrente con sede a Skovde, fornitore di gruppi bilancieri a costruttori quali Scania, Volvo e Man, impiega circa 50 addetti con un fatturato attorno ai 15 milioni di euro e porta al gruppo bresciano importanti contratti di fornitura e una significativa esperienza nella 'lean manufacturing'. Il 16 dicembre la Gnutti Carlo ha rilevato dal fondo finlandese Capman Ljunghall Group, societa' di riferimento per le pressofusioni lavorate in alluminio destinate all'industria automotive e delle tlc, con un fatturato prospettico di circa 120 milioni di euro nel 2014 il gruppo conta un totale di 770 persone suddivise nei due siti produttivi in Svezia e in Repubblica Ceca.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

USA: Fiat e Chrysler auto diventano FCA Italy e USA

Fiat Group Automobiles annuncia che da ieri il nome della societa' e' cambiato in Fca Italy Spa. Il cambio di denominazione fa seguito al cambio di nome della controllante, che ha ufficialmente adottato quello nuovo a ottobre, quando si e' quotata al New York Stock Exchange. Si tratta, spiega una nota, di un ulteriore passo nella "corporate identity" di Fiat Chrysler Automobiles con l'obiettivo di mettere in evidenza come tutte le varie aziende nel mondo facciano parte di un'unica societa' globale. Nei prossimi mesi cambieranno denominazione anche altre societa' della Regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), cosi' come accadra' a quelle delle altre regioni. Anche Chrysler Group, cambia nome e diventa Fca Us. Il cambio non incide sulla location del quartier generale di Auburn Hills, in Michigan, sulle proprieta' e sulla squadra manageriale, il Board e i brand.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Azeberbaijan: Tap e' opportunita', South Stream non decisivo (Renzi)

South Stream non e' decisivo per il futuro dell'Italia….Tap ha una quota di risorse energetiche decisamente inferiore rispetto al nostro fabbisogno energetico ma va fatto perche' e' giusto, non costituisce un problema, puo' aprire occasioni interessanti….: queste le dichiarazioni del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in Aula alla Camera con riferimento alla politica energetica italiana nel settore idrocarburi e alla sua proiezione geografica. Renzi ha anche aggiunto: "l'Italia ha cercato con Eni di investire in una diversa relazione con l'Africa, non solo in Nord Africa. Abbiamo scelto di stare in Congo, in Angola e in particolare "in Mozambico perche' riteniamo che in quella realta' ci sia qualcosa di piu' del semplice sguardo energetico.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

El Salvador: Enel Green Power esce da La Geo

Enel Green Power, ha comunicato di aver raggiunto con INE , la societa' energetica statale salvadoregna, un accordo per la cessione della quota del 36,2% detenuta in La Geo - joint venture per lo sviluppo della geotermia in El Salvador. INE , con una quota pari al 63,8%, era gia' azionista di maggioranza della societa'. L'accordo prevede un corrispettivo di 280 milioni di dollari Usa (224 milioni di euro). La plusvalenza da cessione attesa ammonta a 110 milioni di euro, al netto della stima dell'effetto fiscale.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

USA: ok FDA a Sorin per test vitamina D 1,25

Sorin ha ottenuto l'approvazione da parte della Fda per la commercializzazione nel mercato nordamericano della Vitamina D 1,25 deidrossi. Il test, completamente automatizzato per la determinazione quantitativa dei livelli di Vitamina D 1,25 in campioni di siero umano, e' gia' disponibile in Europa dal giugno 2014.

Sorin potrà così rafforzare la presenza nel mercato statunitense nell'area clinica del metabolismo osseo dove è gia' presente grazie alla Vitamina D 25 OH. La sensibilita' e la precisione del nuovo test contribuiranno ad effettuare una migliore diagnosi differenziale nella gestione delle malattie croniche renali, per la cui determinazione la Vitamina D 1,25 e' fondamentale.'

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


Luogo:

Roma

Tags:

Europa

19834
 Valuta questo sito