Alfano: “Continuiamo a seguire con grande preoccupazione gli sviluppi che riguardano le relazioni fra i paesi membri del Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG)”
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Alfano: “Continuiamo a seguire con grande preoccupazione gli sviluppi che riguardano le relazioni fra i paesi membri del Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG)”

Data:

09/06/2017


Alfano: “Continuiamo a seguire con grande preoccupazione gli sviluppi che riguardano le relazioni fra i paesi membri del Consiglio di Cooperazione  del Golfo (CCG)”

Continuiamo a seguire con grande preoccupazione gli sviluppi che riguardano le relazioni fra i paesi membri del Consiglio di Cooperazione  del Golfo (CCG)”. Queste le parole del ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano sulle attuali tensioni nella regione del Golfo, che ha poi aggiunto: “ ribadiamo la necessità di porre freno all’escalation e di dare spazio alla mediazione nel contesto del CCG”.

“Riponiamo piena fiducia nell’iniziativa diplomatica assunta in questo senso dall’Emiro del Kuwait. Non è erigendo muri o interrompendo il dialogo che si può risolvere la crisi in atto” ha proseguito il titolare della Farnesina, osservando che: “è fondamentale unire gli sforzi per sconfiggere il nemico comune ossia il terrorismo. E’ quindi prioritario preservare l'unità e la coesione della Coalizione globale anti-Daesh, di cui i paesi coinvolti nella crisi, come pure l’Italia, fanno parte”.

Il Ministro Alfano ha infine dichiarato che: “In questo contesto chiediamo di tener conto anche delle conseguenze sul piano umanitario delle misure che sono state attuate”. Il sacro mese di Ramadan è un momento in cui le famiglie devono riunirsi e non essere divise”.


24940
 Valuta questo sito