Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Argentina, Sebastiano Caboto e' protagonista a Buenos Aires

Data:

29/03/2016


Argentina, Sebastiano Caboto e' protagonista a Buenos Aires

"Sebastiano Caboto. Il primo italiano in Paraguay. Storia di un viaggio nel cuore profondo del continente americano". E' questo il titolo di un libro del diplomatico italiano Gherardo La Francesca, che verra' presentato il 13 aprile presso il Museo Mitre a Buenos Aires. La pubblicazione ricostruisce, con l'ausilio di un prezioso repertorio documentale storico tratto da prestigiose istituzioni europee e latinoamericane, la spedizione geografica diretta dall'italiano Sebastiano Caboto nel continente americano durante il XVI secolo.

La storia segue le varie tappe del viaggio del navigatore italiano che, partendo dal porto andaluso di San Lucar de Barrameda nella Spagna Meridionale al comando di quattro navi, dopo una sosta nelle isole Canarie che allora costituivano l'ultimo avamposto del mondo conosciuto, si addentro' nelle acque ancora quasi inesplorate dell'Oceano Atlantico. Popolate , secondo leggende ancora assai diffuse, da mostri marini e caratterizzate da acque ribollenti, interminabili calme e improvvise violentissime tempeste. Caboto era stato incaricato dall'imperatore Carlo V di trovare una via piu' rapida e agevole di quella scoperta pochi anni prima da Magellano per giungere agli ambiti mercati delle spezie nelle Indie orientali. Il testo e' corredato da 74 riproduzioni di altrettante mappe, documenti, stampe e strumenti nautici del XVI e del XVII secolo, raccolte dall'autore ad Asuncion, Buenos Aires, Potosi, Sucre, Las Palmas (Canarie), Roma, Genova, Venezia, Lisbona, Parigi e Francoforte.

La Francesca e' nato a Roma nel 1946. Laureato in Giurisprudenza, e' stato diplomatico in Grecia, Egitto, Giappone, Argentina, Cipro e Brasile, paese in cui ha concluso la sua carriera come ambasciatore italiano alla fine del 2012. Ha inoltre rivestito l'incarico di direttore generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale della Farnesina. La presentazione fa parte delle iniziative per l'Anno dell'Italia in America Latina.


22436
 Valuta questo sito