Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Canada: oltre 40 iniziative in programma per la “Prima settimana della cucina italiana nel mondo”

Data:

17/11/2016


Canada: oltre 40 iniziative in programma per la “Prima settimana della cucina italiana nel mondo”

Mancano pochi giorni all’avvio in Canada della prima edizione della ”Settimana della cucina italiana nel mondo” (21-27 novembre), iniziativa promossa dal Ministero degli Esteri in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dell'Istruzione e dello Sviluppo Economico, e finalizzata a valorizzare la nostra tradizione culinaria quale componente essenziale dell’identità e della cultura italiana e quale segno distintivo del Marchio Italia.

Per questo importante appuntamento la rete del sistema Italia in Canada (Ambasciata, Consolati Generali, Istituti di Cultura, ICE, Camere di Commercio, Dante Alighieri, Accademia italiana della cucina) ha messo a punto un ricco calendario che prevede oltre 40 eventi diffusi su tutto il territorio del Paese. Tra le iniziative di maggior rilievo, si segnala a Ottawa una grande serata di degustazione di prodotti tipici alla presenza di Autorità del Governo e del Parlamento federale presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia Gian Lorenzo Cornado con gli chef  Stefano Lozza e Nicola Bellodis. A Toronto lo Chef Mauro Uliassi - 2 stelle Michelin e votato tra i primi cinque ristoranti d'Italia dalla Guida L'Espresso 2017 – farà una master class sul cibo di strada di qualità presso il George Brown College ed una cena degustazione in collaborazione con il celebre Chef canadese Rob Gentile, i cui proventi andranno per la ricostruzione di Amatrice. A Montreal le celebrazioni prenderanno l’avvio con un evento di degustazione presso la Casa d'Italia, mentre a Vancouver con una serata dedicata ai vini e alla cucina italiana con lo Chef  Maitre Giovanni Trigona.

La manifestazione assume un particolare significato in Canada, svolgendosi a pochi giorni dalla storica firma dell’accordo di libero scambio con l’Unione Europea (CETA), che prevede il riconoscimento delle più importanti DOP e IGP italiane e determinerà in prospettiva una crescita dell’export del nostro comparto agroalimentare Oltreoceano.


23750
 Valuta questo sito