Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

A Gerusalemme un seminario sull’UE come modello per la risoluzione dei conflitti

Data:

30/03/2017


A Gerusalemme un seminario sull’UE come modello per la risoluzione dei conflitti

L’Unione Europea come modello di successo per la risoluzione dei conflitti, tramite la ricerca di terreno comune e interessi condivisi, in una città che è il fulcro del conflitto israelo-palestinese, ma anche simbolo di convivenza tra le tre grandi religioni monoteiste. Questi sono stati alcuni dei temi affrontati in occasione della celebrazione dei 60 anni dei Trattati di Roma, organizzata ieri dal Consolato Generale d’Italia a Gerusalemme. Ne hanno discusso l’Inviato Speciale dell’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per il Processo di Pace, Fernando Gentilini, il Professor Bernard Sabella, Direttore del Middle East Council of Churches, e l’Incaricato d’Affari dell’UE a Gerusalemme, Tomas Niklasson.

L’evento, svoltosi presso la residenza del Console Generale Fabio Sokolowicz, ha visto una folta partecipazione dei capi delle missioni diplomatiche e delle organizzazioni internazionali qui operanti e, tra gli altri, di rappresentanti di istituzioni religiose tra i quali il Padre Custode di Terra Santa. La manifestazione si inserisce nella cornice delle celebrazioni ufficiali promosse dal Governo italiano e da tutta la rete diplomatica, che culmineranno nel Vertice di Roma di sabato 25 marzo.


24486
 Valuta questo sito