Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dei/Sole 24 Ore - Cuba: missione di sistema imprese Italia nell’aprile 2015

Data:

18/12/2014


Dei/Sole 24 Ore - Cuba: missione di sistema imprese  Italia nell’aprile 2015

Cuba: missione di sistema imprese  Italia nell’aprile 2015

 

La svolta nei rapporti tra Cuba e Usa "prelude all'apertura di un importante mercato anche per le imprese italiane". Lo ha dichiarato il viceministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, in una nota. "Sono stato in missione a Cuba in occasione della Fiera dell'Havana, che ha visto un'ampia partecipazione di aziende italiane, e in quell'occasione il Governo cubano ha presentato il lancio di piu' di 200 progetti di investimenti aperti ai privati. Ad aprile del prossimo anno - ha aggiunto Calenda - intendiamo organizzare la prima missione di sistema per giocare d'anticipo rispetto ai nostri concorrenti". Il commento è a seguito dell’annuncio del  presidente americano Barack Obama di imminente rimozione dell’ embargo nei confronti di Cuba, adottato oltre 50 anni fa. "La normalizzazione dei rapporti con Cuba apre un nuovo capitolo", ha detto Obama. Saranno piu' facili anche gli scambi commerciali: con l'intento di dare slancio al "nascente settore privato" cubano, gli Stati Uniti potranno esportare verso Cuba materiali per le costruzioni, beni che possono utilizzare gli imprenditori locali e attrezzature agricole per piccoli agricoltori. Questi cambiamenti renderanno piu' facile per i cittadini cubani l'accesso a determinati beni a prezzi contenuti. Cuba sta rilanciando anche la zona di libero scambio di Mariel che potrà diventare un importante hub logistico e industriale  per operare sul mercato statunitense anche a seguito del raddoppio del Canale di Panama.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)

 

Serbia: Fintel sigla contratti per impianto eolico

Fintel Energia  Group, ha  sottoscritto in data odierna tramite la controllata Serba MK-Fintel Wind doo con Vestas Systems e la greca Prenecon il  contratto per la fornitura ed installazione dell'impianto eolico di Kula della potenza complessiva di 9,9 Mw. I  lavori di costruzione che  erano stati  interrotti a causa della sostituzione del modello di turbine da utilizzare, verranno  terminati entro il 31 ottobre 2015. La centrale e' stata  finanziata in project financing dalla austriaca Erste Bank per un investimento complessivo di 13,94 milioni  di euro. L'impianto a regime produrra' annualmente circa  27.000 MWh incentivati per 12 anni tramite tariffa  omnicomprensiva di 92 Euro/MWh indicizzata all'inflazione  europea. Insieme con l'altra centrale in costruzione da 6,6  Mw denominata 'La Piccolina' che entrera' in esercizio a fine 2015 i due impianti costituiscono il 100% del lotto ammesso a  feed-in tariff in Serbia per il 2015.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Paesi Bassi: Autogrill entra nella staziona di Utrecht 

Autogrill,  attraverso la divisione HMSHost International, ha siglato un  accordo con Nederlandse Spoorwegen, il principale operatore  ferroviario olandese, per la gestione di tre nuovi locali  nella stazione ferroviaria di Utrecht. Saranno aperti nel 2015. Il progetto prevede l'introduzione di un format analogo al  'Bistrot Centrale',  gia' sperimentato alla stazione ferroviaria di Milano Centrale e nello scalo di Duesseldorf . I nuovi store, che porteranno le insegne 'Bistrot Utrecht Centrale',  'Koffiehuis' e 'Bar Centraal', copriranno una superficie  totale di oltre 1.300 mq.  Il  gruppo stima che i punti vendita genereranno ricavi complessivi  per circa 60 milioni di euro nei 10 anni di durata del contratto. In Olanda Autogrill già gestisce nell'aeroporto di Schiphol 75 locali, pari all'80% degli spazi totali di ristorazione, e 18 aree di ristoro lungo le  principali arterie autostradali.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Dubai: via libera a nuovi voli Emirates in Italia e su Roma - New York

La quarta sezione del Consiglio di Stato ha annullato le decisioni del Tar del Lazio che avevano impedito alla compagnia aerea Emirates di incrementare la frequenza dei voli sulle rotte Dubai-Milano, Dubai-Roma, Dubai-Venezia, e di fruire delle sette nuove frequenze concessele sulla nuova rotta Dubai-Milano-New York. Con l'accoglimento degli appelli, Emirates potra' continuare a esercitare le tratte aeree fino alla scadenza dell'autorizzazione'.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)


19837
 Valuta questo sito