Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Diplomazia Economica Italiana 31 maggio: ultime news dal mondo

Data:

31/05/2019


Diplomazia Economica Italiana 31 maggio: ultime news dal mondo

Francia: in vigore nuova legge sulle imprese

 

Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, avvenuta il 23 maggio, entra in vigore la legge sulla crescita e la trasformazione delle imprese, anche  nota come "Loi Pacte", adottata in via definitiva dall'Assemblea Nazionale. I punti salienti della nuova legge sono semplificazione burocratica e sostegno alle imprese, sostegno alla ricerca e allo sviluppo delle pmi e privatizzazioni.

Per quanto riguarda la semplificazione, l'obiettivo del Governo francese è di creare un'unica piattaforma digitale entro il 2021, che permetta alle aziende di registrare la propria attività e forma giuridica direttamente online, snellendo l'intero iter amministrativo. La piattaforma centralizzata permetterà inoltre di raccogliere in un unico database le informazioni relative alle imprese e di renderle accessibili in rete. Altre misure riguardano la  semplificazione degli adempimenti connessi alla dichiarazione di avvio di attività d'impresa, con l'istituzione di un costo forfettario che sarà progressivamente ridotto nell'arco dei prossimi  cinque anni, alleggerimento e semplificazione degli obblighi collegati alle soglie dei dipendenti delle aziende, armonizzazione delle soglie di certificazione legale dei conti delle aziende.

Per incentivare le pmi alla partecipazione alle gare pubbliche la percentuale minima degli anticipi versati dallo Stato alle pmi vincitrici saranno aumentate dal 5 al 20% del valore.  Per quanto riguarda le misure per il sostegno alla ricerca e sviluppo delle pmi saranno rafforzati i collegamenti tra ricerca pubblica e impresa riducendo gli oneri che gravano sui funzionari che si occupano di un progetto imprenditoriale.

Infine, la Loi Pacte contiene disposizioni che consentono la cessione di partecipazioni pubbliche per le società Aeroport de Paris (gestore degli scali Charles De Gaulle e Orly), Engie (azienda energetica da 65 miliardi di fatturato) e Francaise des Jeux (monopolio dei giochi d'azzardo). Queste cessioni, una volta attuate, dovrebbero contribuire ad alimentare il Fondo per l'industria e l'innovazione", lanciato nel gennaio 2018 dal ministro dell'Economia Bruno Le Maire, con l'obiettivo di investire in nuove tecnologie.


28383
 Valuta questo sito