Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Elettra Sincrotrone Trieste, inaugurate le linee sperimentali cofinanziate dall’India

Data:

20/10/2016


Elettra Sincrotrone Trieste, inaugurate le linee sperimentali cofinanziate dall’India

Inaugurate il 20 ottobre, con una cerimonia all’Area Science Park di Basovizza le due nuove stazioni sperimentali XRD2 e XPRESS del Sincrotrone Elettra di Trieste. Realizzate in partnership con il  Dipartimento di Scienza e Tecnologia (DST) del Governo dell’India, che ha investito nel progetto circa 6 milioni di euro, le due linee di luce si occuperanno di studiare nuovi materiali, farmaceutica e biotecnologie.

L’inaugurazione segue di un giorno la riunione che la Commissione Mista italo-indiana ha avuto ieri alla Farnesina, dove sono state approvate una serie di iniziative per l’immediato rilancio dei rapporti tra Italia e India nei settori della scienza, della tecnologia e dell'innovazione.

Lo sviluppo di XRD2 e XPRESS è stato sostenuto dal Programma Esecutivo di cooperazione scientifica e tecnologica Italia-India, che promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Collaborazione Internazionale (MAECI) italiano e dal DST del Governo indiano, ha avuto anche il sostegno dell'International Center for Theoretical Physics dell'UNESCO.

Alla cerimonia d’inaugurazione, con il presidente di Elettra Alfonso Franciosi e le autorità cittadine e regionali, sono intervenuti il Segretario del DST indiano Ashutosh Sharma -  che ha sottolineato con soddisfazione il successo della collaborazione - e il Capo dell’Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica del MAECI, Fabrizio Nicoletti, che ha ricordato l’importanza del ritorno a una forte cooperazione bilaterale tra i due Paesi: “Dopo l’incontro tenutosi alla Farnesina il 4 settembre u.s del Ministro Paolo Gentiloni con la Ministra degli Esteri indiana signora Sushma Swaraj, e la visita del 13 ottobre u.s. in India del Direttore Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI Vincenzo De Luca, le relazioni scientifiche e tecnologiche tra Italia e India tornano  in una fase propositiva e dinamica. I due nuovi strumenti d’indagine inaugurati oggi, nel celebrare il ritorno al dialogo con l’India, mettono esemplarmente in luce il valore della tecnologia italiana e l’importanza di promuovere i progetti bilaterali e la circolazione dei ricercatori per favorire la cooperazione e incoraggiare gli investimenti esteri nelle infrastrutture di ricerca del nostro Paese”.


23605
 Valuta questo sito