Farnesina: Italia secondo paese Schengen per visti nel 2015
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Farnesina: Italia secondo paese Schengen per visti nel 2015

Data:

11/04/2016


Farnesina: Italia secondo paese Schengen per visti nel 2015

Anche nel 2015, l’Italia si conferma il secondo Paese Schengen in termini di domande trattate e di visti effettivamente rilasciati: oltre due milioni di visti emessi nell’anno passato, che hanno generato percezioni consolari pari a 104 milioni di euro.

Malgrado una diminuzione delle domande di visto a livello globale, dovuta in prevalenza alla crisi economica che ha colpito i mercati, l’Italia è riuscita a contenere la tendenza negativa. La flessione strutturale nel numero di visti è stata in gran parte compensata da un notevole aumento delle richieste in Cina (553.993 richieste in totale, con un aumento del 38,6% rispetto al 2014). L’Italia è in Cina il primo Paese per domande di visto trattate.

A garantire la tenuta italiana, ha contribuito anche lo svolgimento di EXPO 2015 che ha fatto registrare un grande interesse in moltissimi paesi e permesso un afflusso consistente di visitatori.

Nonostante l’elevato numero di domande di visto trattate, i funzionari della Farnesina sottolineano il rafforzamento delle procedure volte a contrastare l’immigrazione illegale e a proteggere la sicurezza nazionale. Per turisti, uomini d’affari, studenti e lavoratori regolari vengono invece previste procedure selettive e rapide per il vaglio delle domande, grazie anche alle indicazioni del portale web “Il visto per l’Italia” (http://vistoperitalia.esteri.it/home.aspx) che è risultato essere un eccellente canale d’informazione, facendo registrare accessi di poco inferiori al milione.


Tags:

Europa

22545
 Valuta questo sito