Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Farnesina - Tecnologia e innovazione si incontrano

Data:

12/10/2015


Farnesina - Tecnologia e  innovazione si incontrano

Fare "Sistema" ancora meglio per promuovere le eccellenze italiane all'estero a 360 gradi. E' questo l'obiettivo della riunione di coordinamento degli addetti scientifici, che si terra' alla Farnesina il 13 ottobre. "E' l'occasione per riunire gli addetti scientifici e tutte le componenti che sono interessate e attive nel sistema 'Scienze, tecnologie e innovazione in Italia' - ha spiegato a Pei News l'ambasciatore Andrea Meloni, direttore generale per la Promozione del Sistema Paese (Dgsp) del ministero degli Esteri -. Insieme ai ministri Paolo Gentiloni e Stefania Giannini, che apriranno i lavori, ci saranno i 27 addetti (tra cui due specializzati in tematiche spaziali), l'esperto di questioni di ricerca alla Rappresentanza permanente a Bruxelles. Inoltre - ha sottolineato il direttore generale - hanno accettato il nostro invito tutti i capi dei centri di ricerca italiani, un buon numero di rettori tra cui il presidente della Conferenza dei rettori, fondazioni private, due assessori regionali che si occupano di scienza (Trentino e Campania). E' prevista anche una partecipazione imprenditoriale di primissimo piano con Confindustria, Assolombarda, un rappresentante di una rete di imprese specificatamente votata alla ricerca".

Fare "Sistema" per promuovere le eccellenze italiane all'estero a 360 gradi

Per quanto riguarda l'evento, questo sara' diviso in due sessioni: nella prima "agli addetti verranno spiegate le linee su cui si sta lavorando in Italia, sia dalle amministrazioni (un rappresentante del ministero dell'Istruzione, Universita' e Ricerca illustrera' il piano nazionale di ricerca) sia da quello universitario (Presidente della CRUI e Rettore del Politecnico di Torino) - ha sottolineato l'ambasciatore Meloni -. Sara' presente anche un rappresentante delle fondazioni private ed e' stato invitato, per la prima volta, l'ambasciatore svizzero responsabile dell'attivita' internazionale per la ricerca con l'obiettivo di valutare le strade migliori per avviare forme di collaborazione. La sessione pomeridiana, invece, sara' dedicata completamente all'innovazione - ha concluso il direttore generale -; cioe' a come l'addetto scientifico puo' funzionare in quella cerniera fra ricerca, universita' e industria".


21415
 Valuta questo sito