Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Farnesina: le  missioni archeologiche ed etnologiche italiane

Data:

14/04/2008


Farnesina: le  missioni archeologiche ed etnologiche italiane

La Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale sostiene da molti anni missioni archeologiche, antropologiche e etnologiche italiane all'estero. Tali missioni non costituiscono solo un’attività scientifica e di studio di grande rilievo, ma rappresentano un prezioso strumento di formazione di operatori locali e di trasferimento di tecnologie in alcuni settori, come quelli dell’archeologia, del restauro e della tutela del patrimonio culturale, in cui l’Italia si colloca a un livello di eccellenza internazionalmente riconosciuto.


I contributi alle missioni sono assegnati a seguito della pubblicazione di un bando di raccolta delle richieste di contributo che viene pubblicato ogni anno, nei mesi di novembre / dicembre, sul sito internet del MAE. Mediamente si ricevono 200 progetti ogni anno.

Le missioni archeologiche hanno spesso, per loro natura, una durata molto lunga e sono sovente legate ad interventi non solo di scavo, ma anche di restauro, ricerca e allestimento di percorsi di visita nel sito studiato. Nel corso del 2007 il maggior numero di missioni è concentrato nel bacino del Mediterraneo e in Medio Oriente, ma la presenza italiana è riscontrabile anche in America, Asia, Africa sub sahariana e, in misura minore, Oceania.

Il settore in cifre:

Missioni finanziate nel 2005    131

Missioni finanziate nel 2006    141

Missioni di cui è stato richiesto il finanziamento nel 2007    137

Tra le principali Istituzioni di ricerca coinvolte nell’attività di sostegno delle missioni archeologiche, antropologiche e etnologiche figura l’ ISIAO - Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente, Roma, Università di Roma “La Sapienza”.


Luogo:

Rome

7829
 Valuta questo sito