Federazione Russa - A Mosca una mostra celebra l'attrice Eleonora Duse
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Federazione Russa - A Mosca una mostra celebra l'attrice Eleonora Duse

Data:

24/11/2016


Federazione Russa - A Mosca una mostra celebra l'attrice Eleonora Duse

Si apre domani al Museo Statale di Storia Russa Contemporanea, la mostra "Eleonora Duse e Vera Komissarzhevskaja. Due dive allo specchio", organizzata da istituzioni e importanti musei russi e italiani e dall'Istituto Italiano di Cultura di Mosca. Il percorso espositivo si presenta come una narrazione della vita e dell'attivita' artistica di due grandi protagoniste della scena teatrale dello scorso secolo, entrambe accomunate da un medesimo afflato verso le nuove frontiere del teatro e della recitazione, attraverso l'elaborazione del metodo del realismo psicologico. Le due attrici si conobbero a San Pietroburgo nel 1896 e negli anni furono legate da stima reciproca.
Il corpus della mostra si articola in piu' sezioni: una dedicata a Eleonora Duse (1858-1924), a cura di Maria Ida Biggi, direttore del Centro Studi per la ricerca documentale sul Teatro e Melodramma Europeo, e di Marianna Zannoni, ricercatrice presso lo stesso Centro, che ha ricostruito le numerose tournee internazionali di Eleonora Duse. Tra le piu' fortunate quelle in Russia (nel 1891, nel 1896 e nel 1908) che danno agio di seguire l'evoluzione del suo teatro e la parabola del suo successo. In una lettera alla sorella del 1891, Anton Cechov scrisse queste parole: "Ho proprio ora visto l'attrice italiana Duse in Cleopatra di Shakespeare. Non conosco l'italiano, ma ella ha recitato cosi' bene che mi sembrava di comprendere ogni parola; che attrice meravigliosa!".
"Questa mostra", ha affermato Olga Strada direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Mosca "rappresenta un ulteriore passo nello studio di quel territorio di idee e fermenti che tra XIX e XX secolo diedero vita in Europa a una geografia culturale comune. Non solo nell'arte, nell'architettura, nella letteratura, nella musica c'e' stata una comunanza e un dialogo creativo tra l'Italia e la Russia, ma anche nel teatro si era creata una sorta di comunione di ispirazioni, di cui Eleonora Duse e Vera Komissarzhevskaja, assurgono a emblema".


23801
 Valuta questo sito