Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Gran Bretagna - Expo, eccellenze italiane incontrano operatori

Data:

04/03/2015


Gran Bretagna - Expo, eccellenze italiane incontrano operatori

In vista dell'Expo di Milano, alcune delle eccellenze italiane hanno incontrato la stampa britannica e gli investitori del Regno Unito all'Istituto italiano di cultura di Londra, in una serata organizzata dall'ambasciata d'Italia in collaborazione con la Camera di Commercio italiana in Gran Bretagna e con l'Agenzia nazionale del turismo. La serata "Expo e Territori" di ieri e' stato un vero e proprio viaggio alla scoperta dei tesori nascosti e delle eccellenze agroalimentari dall'Italia, con lo scopo di collegare l'evento che si svolgera' a Milano ai diversi territori italiani e di ampliare l'esperienza di Expo. L'iniziativa rientra nel quadro di una serie di interventi promossi dal governo italiano in vista dell'esposizione universale che si terra' nel capoluogo lombardo fra maggio e ottobre. La manifestazione londinese si e' aperta con il saluto di benvenuto da parte dell'ambasciatore italiano a Londra, Pasquale Terracciano, al quale sono seguiti gli interventi delle regioni partecipanti, Basilicata, Campania, Emilia Romagna e Toscana. 

"Expo e Territori" 

Tre gli obiettivi dell'iniziativa ci sono la valorizzazione del Paese, la promozione della conoscenza di risorse territoriali a livello internazionale e l'innesco di processi di sviluppo. Durante le presentazioni, le regioni hanno esposto i programmi e le iniziative collaterali avvalendosi anche di team di professionisti dei settori turistico e agroalimentare.

L'incontro, moderato dal presidente della Camera di Commercio italiana per il Regno Unito, Leonardo Simonelli Santi, e' stato anche un importante momento di networking, in cui gli operatori britannici hanno potuto incontrare i rappresentanti delle regioni in incontri bilaterali. A coordinare il progetto e' la presidenza del Consiglio dei ministri, coadiuvata dal dipartimento per lo Sviluppo e la coesione economica e dal supporto operativo di Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa. 


20209
 Valuta questo sito