Il Mediterranean Women Mediators Network
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Mediterranean Women Mediators Network

Data:

26/10/2017


Il Mediterranean Women Mediators Network

L’iniziativa è stata sviluppata dal MAECI insieme all’Istituto Affari Internazionali (IAI) e a Women in International Security (WIIS) Italia.

Il progetto coniuga tre delle principali priorità dell’Italia in CdS: il focus sull’area mediterranea; il sostegno alla diplomazia preventiva; e l’impegno a rafforzare il ruolo delle donne, in particolare nei processi di prevenzione e risoluzione dei conflitti.

L’iniziativa figura tra le attività del terzo Piano Nazionale di Attuazione della Risoluzione 1325 del CdS su "Donne, Pace e Sicurezza" (WPS), approvato lo scorso 15 dicembre dal Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, per la cui attuazione sono stati stanziati 2 milioni di Euro (su tre anni) a valere sulla Legge di Bilancio 2017. L’Italia può così essere annoverata tra quei pochi Paesi che hanno previsto un contributo governativo per l’attuazione dall’Agenda WPS.

Nel medio-lungo periodo si intende non solo allargare e consolidare il network ma anche creare un raccordo con gruppi analoghi già esistenti, come il network delle donne nordiche, quello delle Donne africane per la pace, nell’ambito Unione Africana, e la Med-Med Initiative, promossa nel 2015 da Spagna e Marocco, di cui anche l’Italia è parte. L’evento fondativo avrà anche sinergie con i Rome MED Dialogues promossi da MAECI e ISPI.


25677
 Valuta questo sito