Il Progetto - “La Dama di Warka”, l’impegno italiano per il patrimonio culturale dell’Iraq
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Progetto - “La Dama di Warka”, l’impegno italiano per il patrimonio culturale dell’Iraq

Data:

12/04/2016


Il Progetto - “La Dama di Warka”, l’impegno italiano per il patrimonio culturale dell’Iraq

Sollevare l’interesse della comunità internazionale verso l’Iraq e dello stesso Iraq nei confronti del proprio patrimonio culturale. Con questa aspirazione, il Consiglio di Stato per l'Antichità e il Patrimonio Culturale dell’Iraq e l’Università Ca’ Foscari Venezia sigleranno un protocollo d’intesa per un progetto espositivo bilaterale con il Museo Archeologico di Baghdad e lo sviluppo di un programma di ricerca scientifica e formazione. La firma aprirà il convegno “La Dama di Warka nell’Iraq Museum”, martedì 12 aprile alle 16 a Ca’ Dolfin (Venezia), organizzato da Ca’ Foscari, Commissione nazionale italiana per l’Unesco, ministero per gli Affari esteri e la Cooperazione internazionale. Gli ospiti iracheni presenteranno la situazione del patrimonio archeologico del Paese e le strategie di tutela. L’evento sarà aperto dal prorettore vicario Tiziana Lippiello e dagli interventi di Flavio Gregori, prorettore alle Attività e ai Rapporti culturali di Ateneo; Paolo Eleuteri, direttore del Dipartimento di Studi Umanistici; il ministro Gianludovico De Martino, presidente del Comitato interministeriale per i Diritti umani del ministero degli Affari esteri.


22550
 Valuta questo sito