Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Incontro del ministro Alfano con il suo omologo di Singapore

Data:

08/02/2018


Incontro del ministro Alfano con il suo omologo di Singapore

singapore2

“La frequenza delle visite istituzionali e delle missioni d’affari testimonia l’intensità delle nostre eccellenti relazioni bilaterali. Consideriamo Singapore, uno dei principali hub economici e finanziari dell’intera Asia, un partner strategico nella regione. Il nostro incontro dev’essere un’opportunità per dare ulteriore slancio alla nostra partnership”. Questo il messaggio rivolto dal ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, al collega di Singapore, Vivian Balakrishnan, incontrato in apertura della seconda tappa del tour nel Sud-Est asiatico.

“Mi congratulo per l’assunzione da parte di Singapore della Presidenza ASEAN, organizzazione cui l’Italia guarda con sempre maggior interesse, in coerenza con il maggiore impegno nella regione asiatica. I Paesi ASEAN sono infatti un’area economica sempre più strategica, dinamica e interessante per lo sviluppo dei nostri mercati. Un’ASEAN più forte e coesa potrà giocare un ruolo centrale per il mantenimento della pace, sicurezza e stabilità nel Sud-Est Asiatico, così come nella regione asiatica nel suo complesso. L'Italia sostiene decisamente la rapida firma dell'Accordo di partenariato e di cooperazione e dell’Accordo di libero scambio tra UE e Singapore, passaggio fondamentale verso l’obiettivo finale di un accordo regionale di libero scambio globale e ambizioso EU-ASEAN”, ha proseguito Alfano discutendo con Balakrishnan i principali dossier regionali.

I due ministri hanno anche affrontato i temi della cooperazione bilaterale. Nel salutare “il successo della fruttuosa cooperazione culturale stabilita tra l'Italia e Singapore”, il titolare della Farnesina ha sottolineato come Singapore sia “sempre di più un punto di riferimento dell’alta tecnologia soprattutto in quei settori ad alto contenuto innovativo” E proprio l’innovazione “potrebbe essere una nuova prospettiva di cooperazione  di speciale interesse, data l’eccellenza delle imprese italiane del settore”.

Per Alfano “la cooperazione scientifica costituisce infatti una priorità della nostra azione di promozione dell’Italia a Singapore. Siamo fiduciosi che si possa rafforzare ulteriormente la nostra cooperazione in questo campo promuovendo attività congiunte tra università e centri di ricerca, con il coinvolgimento anche del mondo privato”.


26191
 Valuta questo sito