Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Usa - Mutuo riconoscimento su aeronavigabilita'

Data:

01/04/2015


Italia-Usa - Mutuo riconoscimento su aeronavigabilita'

Il generale ispettore capo Francesco Langella dell'Aeronautica militare italiana, a capo della direzione Armamenti aeronautici e per l'aeronavigabilita' (Daaa), in qualita' di responsabile nazionale per l'aeronavigabilita' di tutti gli aeromobili militari e dei corpi dello Stato, ha firmato con il suo omologo statunitense il generale Timothy Gowen, il Certificato di mutuo riconoscimento tra le rispettive autorita' militari. L'accordo nasce dall'esigenza di definire le competenze delle due parti nella gestione dell'aeronavigabilita', in modo che ognuna possa riconoscere come valide le certificazioni emesse dall'altra.

L'accordo nasce dall'esigenza di definire le competenze delle due parti nella gestione dell'aeronavigabilita'

Cio' consentira', ad esempio, la possibilita' che equipaggi di una nazione utilizzino aeromobili militari dell'altra senza necessita' di ulteriori passaggi burocratici. L'intesa e' stata firmata presso l'ambasciata d'Italia a Washington, alla presenza dell'ambasciatore Claudio Bisogniero e dell'addetto per la Difesa e cooperazione difesa, il generale Giovanni Fantuzzi. "La firma del Certificato di mutuo riconoscimento e' un ulteriore rilevante passo avanti nella gia' strettissima collaborazione, anche in ambito militare, tra i due Paesi - ha affermato Bisogniero -. E' il risultato di numerosi incontri in ambasciata tra l'ufficio dell'addetto per la Difesa, i rappresentanti della Daaa e quelli delle forze armate statunitensi: U.S. Air Force, U.S. Navy e U.S. Army". Per il generale Langella la firma e' "un passaggio atteso e importante perche' il mutuo riconoscimento bilaterale consente alle due autorita' militari l'applicazione di un regime semplificato, senza pero' trascurare gli aspetti legati alla sicurezza".


20417
 Valuta questo sito