Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Libia: Gentiloni, Italia e Tunisia posizione comune

Data:

25/02/2015


Libia: Gentiloni, Italia e Tunisia posizione comune

Italia e Tunisia, in merito alla crisi libica, condividono una posizione comune sulla "necessità che si raddoppino gli sforzi per trovare soluzioni condivise tra le fazioni perché la stabilità politica è l'unica via per risolvere la crisi". Lo ha detto il Ministro Paolo Gentiloni, in visita a Tunisi, al termine di un incontro con il presidente tunisino Beji Caid Essebsi. Nel corso del colloquio sono stati sottolineati inoltre "i legami molto importanti tra i due paesi" ed il titolare della Farnesina ha ribadito il sostegno dell'Italia ai "percorsi democratici e costituzionali come quello tunisino”.

Italia sostiene impegno inviato Onu

Gentiloni, che si e' incontrato con il collega tunisino Taieb Baccouche, il quale ha rinnovato "la disponibilità'' del suo Paese ''a collaborare con l'Algeria e i paesi della regione" per far fronte alla crisi libica, ha rinnovato l'impegno dell'Italia ''a sostenere in tutti i modi'' gli sforzi diplomatici dell'inviato dell'Onu in Libia, Bernardino Leon". Il Ministro ha detto che l'iniziativa diplomatica dell'Italia va in due direzioni: ", mettere la questione libica ai primi posti dell'agenda internazionale a partire dall'Ue" e "continuare a lavorare con tutti i paesi occidentali e con quelli vicini alla Libia", affinche' ''convergano nel sostenere lo sforzo delle Nazioni Unite per una soluzione politico-diplomatica della crisi che porti, come elemento prioritario, ad un governo inclusivo e di riconciliazione.


20178
 Valuta questo sito