Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Londra - Campus porta a il Theatralia Jazz Festival

Data:

09/11/2015


Londra - Campus porta a il Theatralia Jazz Festival

Per il terzo anno consecutivo Filomena Campus, l'artista sarda trapiantata a Londra, porta nella capitale britannica il meglio del grande jazz con una serie di concerti, eventi e appuntamenti che si terranno anche all'Istituto Italiano di Cultura della metropoli inglese e all'Italian Bookshop, storica libreria sotto il Big Ben. Il Theatralia Jazz Festival, da lunedi' 9 novembre a mercoledi' 11 novembre, mettera' in dialogo (musicale e non solo) talenti italiani come il sardo Paolo Fresu e internazionali come il sassofonista Jean Toussaint e il vocalist Cleveland Watkiss, nato nel multietnico quartiere di Hackney, est londinese, e quest'anno vedra' anche diversi interventi dello scrittore bolognese Stefano Benni. Si partira' appunto domani 9 novembre con il nuovo gruppo tutto al femminile delle 4Njanas, diretto proprio da Campus, al quale seguira' il trombettista Fresu che si alternera' a Oren Marshall.

Mettera' in dialogo (musicale e non solo) talenti italiani come il sardo Paolo Fresu

Fresu partecipera' anche all'evento di improvvisazione di musica e parole del giorno seguente, che mettera' a confronto Inghilterra e Italia, un evento che si chiamera' appunto 'England vs Italy' e al quale prendera' parte anche Benni, che spaziera' da Shakespeare a Franca Rame passando per T.S. Eliot. L'ultima serata infine vedra' artisti internazionali come Robert Mitchell, Orphy Robinson, Dudley Phillips e Jean Toussaint.

L'occasione sara' quella di esplorare ancora una volta la produzione teatrale 'Misterioso', sulla leggenda del jazz Thelonious Monk, voluta proprio dall'artista sarda e presentata finora ai London Riverside Studios e al Festival di Edimburgo. Nei giorni scorsi, il Theatralia Jazz Festival e' stato preceduto da diversi eventi, come un dialogo fra il corrispondente di la Repubblica Enrico Franceschini e Benni che si e' tenuto all'Italian Bookshop e come il 'workshop vocale' che si e' tenuto all'Istituto Italiano di Cultura grazie a Campus e a Watkiss. Il Theatralia, fondato dall'artista nel 2013, si chiamava in precedenza 'My Jazz Islands' ed era pensato come un ponte fra la Sardegna, sua terra d'origine, e la Gran Bretagna, un'altra isola che poi la ha accolta spianandole la strada verso il successo. Il festival anche quest'anno si terra' al Pizza Express Jazz Club di Soho.


21596
 Valuta questo sito