Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Mosca - Made in Italy protagonista a fiera abbigliamento Cpm

Data:

03/09/2015


Mosca - Made in Italy protagonista a fiera abbigliamento Cpm

Ha aperto oggi i battenti a Mosca la 25^ edizione della fiera Collection Premiere Moscow (Cmp), manifestazione di riferimento per il settore abbigliamento e accessori di livello medio-alto e alto in Russia e in cui l'Italia occupa anche quest'anno uno spazio di rilievo. A organizzare il padiglione italiano sono stati: Sistema Moda Italia (Smi), Ente Moda Italia (Emi) e l'Agenzia Ice. Come riferisce in una nota la stessa Ice di Mosca, le imprese italiane alla fiera sono circa 100 e presenteranno 150 collezioni (95 brand uomo e donna, 41 bambino e 14 marchi di intimo, lingerie e beachwear), occupando una superficie di 7.000 metri quadrati. In tutto, su una superficie totale di 50.000 metri quadrati, sono presente aziende provenienti da 23 paesi, di cui 7 partecipanti con padiglioni nazionali: oltre a quello italiano ci sono quelli di Finlandia, Francia, Germania, Spagna, Sudafrica e Turchia.

Imprese italiane alla fiera sono circa 100 e presenteranno 150 collezioni

L'ufficio Ice di Mosca ha organizzato per l'occasione una missione di 40 operatori specializzati provenienti da diverse citta' russe, tra cui Ekaterinburg, Izhevsk, Kazan, Perm, Samara e Sochi e una sfilata di moda bambino che vede protagoniste le collezioni di alcuni importanti nomi del settore made in Italy. Da quanto risulta dai dati disponibili del 2015, l'andamento delle nostre esportazioni degli articoli di abbigliamento nella Federazione Russa nel periodo gennaio - maggio ha registrato un export di 92 milioni di euro, in diminuzione del 18,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, dato comunque migliore di quello riferito al totale importato dall'Italia (-24,7%), che evidenzia una tenuta della quota italiana (5,2% nel 2015, 5,3% nel 2014) anche nel momento piuttosto complesso che il mercato russo sta attraversando.  


21200
 Valuta questo sito