Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Muscat - L’Arena di Verona torna in Oman con la Turandot

Data:

30/09/2015


Muscat - L’Arena di Verona torna in Oman con la Turandot

La Fondazione Arena di Verona vola nuovamente nel Sultanato dell’Oman per aprire la Stagione lirica 2015-2016 della Royal Opera House Muscat. Saranno ben 270 gli elementi tra Orchestra, Coro, Corpo di ballo, Tecnici, comparse e mimi presenti per la riuscita dello spettacolo che andrà in scena giovedì 1, sabato 3 e domenica 4 ottobre alle 19 alla Royal Opera House. L’allestimento sarà quello del maestro Franco Zeffirelli, questa volta sotto la direzione musicale del maestro Andrea Battistoni.

270 gli elementi tra Orchestra, Coro, Corpo di ballo, Tecnici, comparse e mimi presenti per la riuscita dello spettacolo

Dopo gli straordinari successi ottenuti nel 2011 con Turandot di Puccini nella messa in scena di Franco Zeffirelli e nel 2014 con I Capuleti e i Montecchi di Bellini per la regia di Arnaud Bernard, la Fondazione Arena di Verona è stata nuovamente invitata a tornare nel Sultanato dell’Oman. “La Royal Opera House Muscat ormai da quattro anni si dimostra ponte imprescindibile tra la cultura omanita e quella europea – ha commentato il sovrintendente Francesco Girondini - diffondendo il messaggio dell’universalità della musica e delle arti. Fondazione Arena, chiamata quest’anno ad aprire la stagione operistica 2015-2016, conferma con orgoglio il ruolo di ambasciatrice di spicco dell’eccellenza del melodramma, quale espressione del made in Italy nel mondo”.


21342
 Valuta questo sito