Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

NATO - Roma ospita il Science for Peace and Security Programme

Data:

19/10/2015


NATO - Roma ospita il Science for Peace and Security Programme

Science for Peace and Security Programme (Sps) della Nato arriva a Roma il 21 ottobre per un "Info day", co-organizzato da Enea, Farnesina e Rappresentanza Permanente d'Italia presso il Consiglio Atlantico. L'obiettivo e' costruire partnership, creare contatti tra scienziati e ricercatori dei paesi dell'Alleanza e dei partner, nonche' informarli sulle opportunita' che il programma offre. L'Sps e' uno strumento costituito per implementare la cooperazione e il dialogo tra i paesi della Nato. Si basa sulla ricerca, l'innovazione e sulla condivisione delle conoscenze. Inoltre, finanzia, fornisce expertise e sostegno alle attivita' legate alla sicurezza sviluppate dai membri dell'Alleanza e dai partner. L'Sps, parte della divisione Emerging Security Challenges della Nato, focalizza la sua attenzione su un numero crescente di minacce contemporanee tra cui il terrorismo, la difesa NBCR (nucleare, batteriologica, chimica e radioattiva), la cyber defence, gli aspetti umani e sociali della sicurezza.

Costruire partnership, creare contatti tra scienziati e ricercatori dei paesi dell'Alleanza e dei partner

Infine, si occupa della sicurezza ambientale ed energetica. Per quanto riguarda l'"info day", l'apertura dei lavori sara' affidata ad Antonio Palucci, responsabile del Laboratorio diagnostiche e metrologia di Enea, nonche' membro del gruppo indipendente di valutazione scientifica del Sps); a Sorin Ducaru, Nato assistant secretary general for emerging security challenges; ad Alessandro Minuto Rizzo, presidente della Nato Defence college foundation, e a Gianfranco Incarnato, vice direttore generale degli Affari politici della Farnesina, nonche' direttore per la Sicurezza, il disarmo e la non proliferazione. Successivamente si passera' a discutere delle opportunita' di collaborazione nell'ambito del Programma, soprattutto dal punto di vista italiano. A seguire verra' analizzato il Programma dal punto di vista dei partner dell'Alleanza e, infine, si terra' una sessione interattiva in cui i partecipanti discuteranno e svilupperanno idee, nonche' proposte legate alle attivita' del Sps.


21453
 Valuta questo sito