Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Ministro Fini incontra il Vice Primo Ministro di Thailandia, Surakiart

Data:

27/05/2005


Il Ministro Fini incontra il Vice Primo Ministro di Thailandia, Surakiart

27 maggio 2005 - Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri Gianfranco Fini ha incontrato oggi alla Farnesina il Vice Primo Ministro del Regno di Thailandia, Sathirathai Surakiart. Il Ministro Fini ha anzitutto sottolineato l'elevato livello dei rapporti tra i due Paesi, esprimendo soddisfazione per la decisione del Governo di Bangkok di scegliere Roma quale sede della più importante manifestazione culturale mai organizzata all'estero dalla Thailandia, il festival Thai che si tiene all'Auditorium di Roma dal 28 maggio al 2 giugno.

L'Italia - ha proseguito il Ministro - è disponibile ad assumere ruolo di partner di riferimento in Europa della Thailandia e, specie in campo economico, ha preannunciato nuove iniziative intese a sviluppare la cooperazione in settori di comune interesse quali soprattutto moda e design, ma anche agroindustria e meccanica, in un'ottica di penetrazione in tutto il mercato regionale asiatico. E' stato parimenti, da parte thailandese, sottolineato l'interesse ad intensificare la cooperazione politica nel campo della lotta al terrorismo e al riciclaggio del denaro sporco. Nel ricordare l'incontro avuto a Phukhet il 22 gennaio scorso, è stato evocato l'impegno concreto dell'Italia dopo la tragedia dello tsunami, che ha già fruttato collaborazioni operative con contributo tecnologico italiano al sistema di Early Warning da tsunami accanto all'impegno della Cooperazione italiana allo Sviluppo nel settore della tutela dei minori - con una iniziativa per la riabilitazione di scuole e alunni per il valore di un milione di euro - e per sviluppare l'acquacoltura presso le comunità di pescatori tramite un contributo alla FAO di 500 000 euro.

Infine, il titolare della Farnesina ha ribadito, in materia di riforma delle Nazioni Unite, l'approccio costruttivo proposto dall'Italia nell'ambito dell'iniziativa "Uniting for Consensus", che risponde ad una logica diversa da quella dei G4, reputando necessaria una riforma del Consiglio di Sicurezza improntata a criteri di responsabilità, trasparenza ed efficacia. Fini e Surakiart hanno convenuto sulla necessità di evitare che il dibattito sulla riforma del Consiglio di Sicurezza comprometta l'intero processo di riforma delle Nazioni Unite. Il Vice Primo Ministro thailandese ha assicurato che il suo Governo darà istruzioni al proprio Rappresentante Permanente a New York di tenersi in stretto raccordo con il movimento "Uniting for Consensus".


Luogo:

Rome

6157
 Valuta questo sito