Peace building e peace keeping: giovani diplomatici al polo di Brindisi delle Nazioni Unite
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Peace building e peace keeping: giovani diplomatici al polo di Brindisi delle Nazioni Unite

Data:

21/11/2016


Peace building e peace keeping: giovani diplomatici al polo di Brindisi delle Nazioni Unite
Missione a Brindisi oggi per i diplomatici neo-assunti del Ministero degli Affari Esteri: una tappa fondamentale nel percorso formativo che mira, fin dalle fasi iniziali della carriera, a consolidare il profilo professionale dei diplomatici italiani in settori quali il peace building e il peace keeping.
 
Due fronti sui quali il governo italiano è da sempre particolarmente impegnato, e che assumono una valenza ancora più significativa in vista dell’ingresso dell’Italia, il prossimo 1 gennaio, nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU.
 
La missione di formazione si è svolta presso il Global Service Center delle Nazioni Unite, la base che assicura il sostegno logistico e di telecomunicazioni per le operazioni di pace dell’ONU, e presso la Base di pronto intervento umanitario di San Vito dei Normanni: due realtà di eccellenza del sistema delle Nazioni Unite ospitate sul territorio italiano.

23774
 Valuta questo sito