Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Settimana della Cucina Italiana a Lima

Data:

28/11/2018


Settimana della Cucina Italiana a Lima

Numerosi eventi culturali e di promozione integrata hanno caratterizzato la III edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo (19-25 novembre 2018) a Lima, grazie all’attività congiunta di Ambasciata, Istituto Italiano di Cultura (IIC), Camera di Commercio Italiana del Perù (CCIP), ICE - Agenzia italiana per il Commercio Estero e Associazione Educativa Antonio Raimondi, con una straordinaria accoglienza da parte del pubblico locale.

Le iniziative in programma, coordinate dall’Ambasciata d’Italia, hanno dato risalto alla Dieta Mediterranea e alle eccellenze del “Made in Italy”.

Il 17 novembre la CCIP ha organizzato una cena di gala, presso il Museo de Arte de Lima (MALI), importante occasione per la promozione della cultura enogastronomica italiana.

Il 20 novembre si è tenuta l’iniziativa “Il valore della dieta mediterranea” presso il Country Club Lima Hotel. Nella prima parte dell’evento gli ospiti - tra cui numerose autorità, esponenti del corpo diplomatico, esperti di settore, importatori, giornalisti e membri della comunità italiana - hanno assistito a una conferenza sull’importanza storico-culturale della dieta mediterranea; successivamente, i convenuti hanno potuto assaggiare prodotti italiani presenti nel mercato locale.  L’evento ha rappresentato un’ottima vetrina per ricordare i pregi del “vivere (e mangiare) all’italiana” e dare visibilità a rinomati marchi enogastronomici italiani. Alla fine della serata è stato consegnato ai partecipanti il volume “Italia, patrimonio culinario mediterraneo” realizzato da ICE - Agenzia per far conoscere meglio le caratteristiche di alcuni marchi italiani e presentare il sistema delle certificazioni che garantisce la provenienza e la qualità di quanto giunge in tavola.

In entrambe le occasioni l’Ambasciatore Giancarlo Maria Curcio ha evidenziato l’attenzione che Italia e Perù assegnano all’arte culinaria, sottolineando il patrimonio di conoscenze enogastronomiche e l’eccezionale qualità dei prodotti alimentari e vitivinicoli italiani.

Il 21 novembre presso l’IIC è stato presentato lo spettacolo teatrale “Vino, vino e baci ancor” con l’intento di far conoscere la storia e la qualità del vino italiano. Allestito presso il Teatro Pirandello e organizzato in collaborazione con l’Associazione Ponte tra Culture, ha visto la partecipazione di  numerosi spettatori; ad esso ha fatto seguito  una degustazione preparata dagli studenti dell’Istituto Alberghiero Giolitti Belisario Paire di Mondovì.

Giovedì 22 novembre, presso la sede dell’IIC, alcuni studenti dell’Istituto Alberghiero, sotto la supervisione dei propri docenti, hanno tenuto una lezione sul modello italiano di servizio a tavola a oltre 80 studenti di Cenfotur, l’ente pubblico peruviano che si occupa della formazione nei settori alberghiero, turistico e della ristorazione.

Non sono mancate iniziative realizzate presso le due scuole italiane paritarie in Perù sotto forma di una lezione agli studenti dell’Istituto Dante Alighieri incentrata sul libro “Fiabe di Riso” e un pranzo incentrato sulla cucina mediterranea organizzato, il 1 dicembre, presso il Centro Linguistico della Scuola Antonio Raimondi. La rassegna ha dimostrato una volta di più il grande interesse suscitato in Perù dalla produzione enogastronomica italiana e l’importanza di diffondere i valori della cultura del buon cibo tipici dell’Italia, premessa imprescindibile per un consumo sostenibile, un’alimentazione piacevole e uno stile di vita salutare.


27636
 Valuta questo sito