Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Tel Aviv - Festival Cinema Italia in Israele, 16 film in 7 citta'

Data:

14/04/2016


Tel Aviv - Festival Cinema Italia in Israele, 16 film in 7 citta'

Il cinema italiano e' sbarcato in Israele. Il meglio della produzione tricolore e' in cartellone in sette cineteche dislocate in tutto lo Stato ebraico, da Tel Aviv ad Haifa, da Gerusalemme ad Herzelya e Holon, fino a Sderot e Rosh Pina. Sedici i film proposti dal 'Festival del Cinema italiano', di cui 8 presentati per la prima volta in Israele. La kermesse, giunta alla terza edizione dopo il grande successo delle precedenti, comprende una sezione con alcune delle migliori opere uscite nel 2015, in parte realizzate da cineasti affermati come Ermanno Olmi, Marco Bellocchio, i Fratelli Taviani e Matteo Garrone, ma anche da giovani registi ai loro primi passi.

Sotto l'occhio degli spettatori si dipanano impegnative problematiche politiche e umane, ma anche realta' scrutate con sguardo critico e umoristico, sulla scia della tradizione della commedia all'italiana. Fa eccezione Claudio Caligari, realista intransigente della scuola di Pier Paolo Pasolini, il cui ultimo film 'Non essere cattivo', terminato postumo, sara' presentato insieme ai due precedenti film della sua trilogia di cinema sociale.

In programma ci sono 'Sangue del mio sangue' di Bellocchio, 'Maraviglioso Boccaccio' dei fratelli Taviani, 'Torneranno i prati' di Olmi, 'The Tale of Tales' di Garrone, 'Il nome del figlio' di Francesca Archibugi, 'Pecore in erba' di Alberto Caviglia', 'Noi e la Giulia' di Edoardo Leo e 'Lo chiamavano Jeeg Robot' di Gabriele Mainetti. Una seconda sezione del Festival e' dedicata al cinema classico. In occasione del centenario della nascita di Giorgio Bassani vengono proiettati film tratti da lavori del grande scrittore emiliano, o ai quali egli partecipo' in qualita' di sceneggiatore, come 'I vinti' (1953) di Michelangelo Antonioni e 'La lunga notte del '43' (1960) di Florestano Vancini. Viene inoltre presentato in omaggio a Ettore Scola, spentosi a Roma recentemente, il suo film provocatorio 'Brutti, sporchi e cattivi'. A questi, si aggiunge 'Il giardino dei Finzi Contini' di Vittorio De Sica. Spazio anche alle novita', con l'inserimento in cartellone del film "Luna di carta" della serie televisiva 'Il Commissario Montalbano'.


22563
 Valuta questo sito