Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Trattato “Open Skies”, Dichiarazione congiunta (Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna e Svezia)

Data:

22/05/2020


Trattato “Open Skies”, Dichiarazione congiunta (Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna e Svezia)
We regret the announcement by the US Government of its intention to withdraw from the Open Skies Treaty, although we share their concerns about implementation of the Treaty clauses by Russia. 
The Open Skies Treaty is a crucial element of the confidence-building framework that was created over the past decades in order to improve transparency and security across the Euro-Atlantic area. 
We will continue to implement the Open Skies Treaty, which has a clear added value for our conventional arms control architecture and cooperative security. We reaffirm that this treaty remains functioning and useful. The withdrawal becomes effective within six months. 
Regarding issues on Treaty implementation, we will continue to engage Russia as was previously decided among NATO Allies and other European partners to address outstanding issues such as the undue restrictions to flights over Kaliningrad. We continue to call on the Russian Federation to lift these restrictions and continue our dialogue with all parties.
 
 
 
 
Traduzione di cortesia:
Ci rincresce che il Governo degli Stati Uniti abbia annunciato la sua intenzione di ritirarsi dal Trattato Cieli Aperti, anche se condividiamo le sue preoccupazioni circa l’attuazione da parte della Federazione Russa delle clausole del Trattato.
Il Trattato Cieli Aperti è un elemento cruciale del quadro di costruzione della fiducia che è stato creato nell’arco degli scorsi decenni al fine di migliorare la trasparenza e la sicurezza nell’area Euro – Atlantica.
Continueremo a dare attuazione al Trattato Cieli Aperti, che fornisce un chiaro valore aggiunto alla nostra architettura di controllo degli armamenti convenzionali e alla nostra sicurezza cooperativa. Ribadiamo che questo Trattato rimane in funzione e utile. Il ritiro diventerà effettivo tra sei mesi.
Quanto agli aspetti relativi all’attuazione del Trattato, continueremo a coinvolgere la Russia come deciso in precedenza tra Alleati NATO e altri partner europei per affrontare le questioni irrisolte come le indebite restrizioni ai sorvoli di Kaliningrad. Continuiamo a fare appello alla Federazione Russa affinché sollevi queste restrizioni e a mantenere il nostro il dialogo con tutte le parti.

39335
 Valuta questo sito