Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

World Food day - Sicurezza alimentare: a Pechino dialogo sino-italiano

Data:

16/10/2015


World Food day - Sicurezza alimentare: a Pechino dialogo sino-italiano

Sicurezza alimentare, qualita' delle produzioni agroalimentari, salute dei consumatori: questi i temi sui quali Italia e Cina hanno costruito negli anni un rapporto proficuo che si rinnovera' il 16 ottobre con l'appuntamento a Pechino per il "III Dialogo sino-italiano sulla sicurezza alimentare". L'evento e' stato organizzato dall'ambasciata italiana in Cina, in collaborazione con la China Food and Drug Administration (Cfda) e i contributi di Ice, Camera di Commercio Italiana in Cina e China Economic Net, in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione. Quest'anno sara' dedicato in particolare alle carni suine e alle condizioni per promuovere una filiera di vera eccellenza, traendo ispirazione dai processi produttivi all'avanguardia utilizzati con successo in Italia. Inaugurato dall'ambasciatore, Ettore Francesco Sequi, e dal vice presidente della Cfda, Guo Wenqi, all'evento parteciperanno rappresentanti del ministero della Salute italiano e di associazioni di categoria italiane e cinesi. Si discutera' non solo di tracciabilita' dei prodotti, di catena del freddo e di appropriate campagne di informazione al consumatore ma anche di accesso al mercato cinese di prodotti agroalimentari italiani e di sistemi normativi per garantire la sicurezza alimentare. In programma nel pomeriggio anche una sessione espressamente dedicata allo scambio di informazioni ed esperienze tra operatori del settore delle carni dei due Paesi.

L'iniziativa costituisce un seguito operativo dell'agenda concordata tra Roma e Pechino in occasione della Commissione Mista dello scorso marzo, alla quale partecipò il vice ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e del Comitato Governativo di aprile, co-presieduto dal ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Essa si inserisce inoltre nel piu' ampio contesto della collaborazione tra le autorita' dei due Paesi, che proseguira' con una visita ispettiva dell'Autorita' cinese deputata al controllo della qualita' delle importazioni (Aqsiq) a stabilimenti suinicoli nel Nord Italia. L'obiettivo e' aprire sempre piu' i rispettivi mercati interni tramite il superamento delle esistenti barriere al commercio: e' in quest'ottica che si inserisce il percorso che si sta delineando e che dovrebbe auspicabilmente condurre all'autorizzazione all'esportazione in Cina delle carni suine italiane.

 


21442
 Valuta questo sito