Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Zagabria - 'Borders: the invisible frontiers of Europe'

Data:

31/05/2017


Zagabria - 'Borders: the invisible frontiers of Europe'

La mostra fotografica di Valerio Vincenzo: 'Borders: the invisible frontiers of Europe' inaugurata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria ha aperto il progetto EUNIC Croazia 'Borders: separation, transition and sharing', cofinanziato dall'Unione Europea.
Un'iniziativa congiunta degli Istituti di Cultura europei nella capitale croata, articolata in conferenze e tavole rotonde, mostre e proiezioni cinematografiche a Zagabria e a Fiume.
Obiettivo del progetto e' approfondire il tema della frontiera inteso nel senso piu' ampio del termine (sociale, geografico, psicologico, fisico, religioso, linguistico, sessuale), comprendere le motivazioni che spingono ad innalzare barriere nel mondo globalizzato e l'importanza della cultura quale strumento privilegiato di superamento delle chiusure e apertura al confronto dialogico. La mostra di Valerio Vincenzo vuole anche sottolineare i meriti della politica di libera circolazione perseguita negli anni dall’Europa: oggi, come dimostrano le splendide foto - alcune delle quali sono state esposte nella 'Piazza dei fiori' antistante l’IIC - 16.500 km di frontiera interna possono essere attraversati liberamente.
L'attribuzione del Premio Nobel all'Europa nel 2012 conferma l'importanza storica di questo progressivo ma radicale processo. A  settembre la mostra si sposterà a Vukovar, città martire della guerra balcanica che porta tuttora i segni della tragedia.  Una cornice adeguata, per un messaggio di speranza ed un'occasione di incontro.


24869
 Valuta questo sito