Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

12-13 aprile: il ministro Alfano a Udine e Istria

Data:

12/04/2017


12-13 aprile: il ministro Alfano a Udine e Istria

Su invito dell’Unione Italiana, organizzazione rappresentativa della minoranza autoctona italiana in Croazia e Slovenia, mercoledì 12 e giovedì 13 aprile, il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, si è recato in missione in Istria.

Prima del suo arrivo a Umago, Alfano è stato a Udine, presso la sede della Camera di Commercio, a piazza Venerio, per l'evento "La Farnesina incontra le imprese".

"La politica estera - sostiene Il ministro - rappresenta uno strumento strategico per accompagnare le imprese nel processo di crescita e internazionalizzazione. La diplomazia economica, che ha un impatto concreto sull’attività delle aziende italiane all’estero, è una priorità del mio mandato alla Farnesina”.

Queste le parole di Alfano che così si è rivolto agli imprenditori friulani riuniti ad Udine.

Dopo questo appuntamento, il ministro è giunto a Umago dove, accompagnato dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha incontrato numerosi esponenti della comunità italiana, tra i quali il presidente dell’Unione Italiana, on. Furio Radin, e il presidente della Giunta Esecutiva della stessa Unione, Maurizio Tremul.

La mattina di giovedì 13 aprile Alfano si è recato a Pola. Nella città istriana il ministro degli Esteri ha visitato la Scuola pubblica croata in lingua italiana “Dante Alighieri”, inaugurata nel 2001 dai presidenti Ciampi e Mesic e sostenuta dal Governo italiano nell’ambito della Legge 73/2001, dove si è trattenuto con docenti ed alunni.

Alfano si rè quindi recato al Municipio di Pola per gli incontri istituzionali con le Autorità croate. Alfano e Lorenzin sono stati ricevuti congiuntamente dal vice primo ministro e ministro degli Esteri, Davor Ivo Stier, dal ministro della Sanità, Milan Kujundzic, dal sindaco di Pola, Boris Miletic, e dal governatore della Contea, Valter Flego. Subito dopo, Alfano ha avuto un incontro bilaterale con il suo omologo Stier, mentre la Lorenzin ha avuto un colloquio con il collega Kujundzic.

Al termine, il ministro, assieme al ministro Lorenzin e agli esponenti di Governo croati, ha reso omaggio al monumento in memoria del dott. Geppino Micheletti, il medico triestino che si distinse per valore e spirito di sacrificio nel prestare i soccorsi durante la strage di Vergarolla del 1946. Con un gesto dall’alto valore simbolico, Alfano e Lorenzin, Stier e Kujundzic, hanno deposto una corona di fiori congiunta ai piedi del monumento.


24559
 Valuta questo sito