Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comunicato

Data:

13/07/2006


Comunicato

A seguito del riacutizzarsi della crisi in Medio Oriente, il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri D'Alema segue con costante attenzione, attraverso l' Unità di Crisi della Farnesina, l'evolversi della situazione sul terreno.

La Farnesina, in stretto raccordo con la nostra rete diplomatico-consolare nell' area interessata dalla crisi, si è attivata per mettere a punto gli interventi di assistenza ai connazionali che dovessero rendersi necessari. L' Unità di Crisi dispone, al riguardo, di liste dei connazionali presenti nella zona, aggiornate tanto sulla base dei dati raccolti nel corso di apposite missioni di sicurezza effettuate sul posto, quanto tramite il continuo scambio di informazioni con le associazioni dei tour operator.

In tale contesto, sono state approntate le opportune misure di preallarme per il Libano, dove per il momento non si rende necessario attuare piani di evacuazione.

Il Consolato Generale a Gerusalemme, in coordinamento con l' Unità di Crisi, è, inoltre, in contatto da giorni con alcuni operatori umanitari italiani ancora presenti nella Striscia di Gaza.

Viene anche mantenuto un continuo collegamento con i partner comunitari, essendo stato attivato il meccanismo di consultazione fra le Unità di Crisi dei Paesi dell' Unione Europea, i cui responsabili si sono concertati stamane in teleconferenza.

Anche alla luce di quanto emerso durante tale concertazione, l' Unità di Crisi della Farnesina ha provveduto ad aggiornare gli "Avvisi particolari" per il Libano, Israele e la Striscia di Gaza contenuti nel sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it, in particolare sconsigliando viaggi in Libano.


Luogo:

Roma

2660
 Valuta questo sito