Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comunicato

Data:

29/01/2007


Comunicato

Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri Massimo D'Alema esprime la più ferma condanna dell' attentato suicida che oggi a Eilat ha stroncato tre vite innocenti.

"Si è trattato - ha affermato il Ministro D'Alema - di un barbaro atto terroristico che non può trovare giustificazioni di sorta, e che nasce dalla volontà di allontanare la prospettiva della pace mettendo a rischio il cessate il fuoco, la cui tenuta è invece indispensabile affinchè possano proseguire gli sforzi di dialogo fra israeliani e palestinesi".

"Dopo questo ennesimo atto criminale, auspico - prosegue D'Alema - che tutte le Parti si adoperino per isolare gli estremismi e perseguire una politica di dialogo e di moderazione, la sola che possa schiudere concrete prospettive di pace".

"L' Italia - conclude D'Alema - continuerà a fare la sua parte, nel contesto dell'impegno dell' Unione Europea e della Comunità Internazionale, per promuovere il raggiungimento di una soluzione concordata fra israeliani e palestinesi che stabilisca assetti pacifici e sicuri per entrambi in un quadro più ampio di stabilità e cooperazione regionale".


Luogo:

Roma

2741
 Valuta questo sito