Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comunicato

Data:

14/02/2007


Comunicato

Nel giorno in cui ricorre il secondo anniversario dell' assassinio del Primo Ministro libanese Rafik Hariri, l' Italia - afferma il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri Massimo D'Alema - è particolarmente vicina al Governo ed al popolo libanese, e ricorda insieme a loro un uomo politico che ha perso la vita in un efferato crimine per il quale si attende che venga fatta piena luce.

In questo contesto, è fonte di profondo dolore e di apprensione il duplice attentato perpetrato ieri, che - prosegue D'Alema - condanno nella maniera più vigorosa: tre vite innocenti sono state stroncate e diciassette libanesi sono stati feriti nel tentativo inaccettabile di compromettere gli sforzi in corso per restituire al Libano un futuro di pace e stabilità.

Il Ministro D'Alema ribadisce che l' Italia continuerà a sostenere, nel quadro dell' azione svolta dall' Unione Europea, la stabilità del Libano e la sua piena sovranità e indipendenza, che costituiscono obiettivi irrinunciabili anche per gli equilibri della Regione.

Da poco investita della responsabilità di guidare l' UNIFIL, della cui costituzione siamo stati convinti promotori ed alla quale stiamo garantendo una rilevante partecipazione, l' Italia continuerà ad impegnarsi affinchè il popolo libanese ritrovi le ragioni della riconciliazione nazionale attraverso un dialogo costruttivo fra tutte le parti politiche, e possa perseguire l' obiettivo della ricostruzione economica, al cui raggiungimento abbiamo fornito un significativo contributo alla recente Conferenza di Parigi.

E' anche in ragione del nostro impegno, oltre che per i profondi legami di amicizia che ci uniscono a tutto il popolo libanese - conclude il Ministro D'Alema - che esprimiamo il nostro forte auspicio che cessi in Libano ogni forma di violenza e ogni fonte di tensione e divisione.


Luogo:

Roma

2765
 Valuta questo sito