Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comunicato

Data:

18/08/2007


Comunicato

Si rendono note, a seguito del gradimento dei Governi interessati, le seguenti nomine recentemente deliberate dal Consiglio dei Ministri:

Andrea Giuseppe MOCHI ONORY di SALUZZO di MONTEROSSO e VALGRANA
Ambasciatore d’Italia a Copenaghen

Nato a Perugia il 28 settembre 1943, si laurea in giurisprudenza presso l’ Università Cattolica di Milano nel 1965 ed entra in carriera diplomatica nel 1967.

Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stato assegnato alla Direzione Generale per gli Affari Politici, dal 1971 al 1975 è Console a Vienna, quindi Consigliere a Tunisi.

Rientrato a Roma, dal 1979 al 1985 presta servizio presso il Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, quindi dal 1985 al 1994 all'Istituto Diplomatico con funzioni vicarie del Direttore.

Dal 1994 al 1999 è Console Generale a Monaco di Baviera e dal 1999 al 2003 è Ambasciatore ad Oslo.

Nuovamente alla Farnesina, è alle dirette dipendenze del Direttore Generale per i Paesi dell'Europa per seguire le iniziative a tutela delle minoranze italiane nei Paesi della ex Jugoslavia e degli Esuli e quelle per le minoranze linguistiche in Italia e Coordinatore delle commissioni miste con Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia, Albania e FYROM.

Norberto CAPPELLO
Ambasciatore d’Italia a Minsk

Nato a Roma il 12 febbraio 1943, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1966 ed entra in carriera nel 1969.

Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stato assegnato alla Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato, dal 1971 al 1975 è Secondo segretario commerciale a Londra, quindi Primo segretario a Teheran dal 1975 al 1977 e Primo segretario alla Rappresentanza diplomatica permanente d'Italia presso il Consiglio d'Europa in Strasburgo fino al 1980.

Rientrato a Roma, è Capo della Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato dal 1981 al 1983, quindi fuori ruolo per prestare servizio presso il Ministero dell'Interno.
Di nuovo alla Farnesina, dal 1984 al 1985 è alle dirette dipendenze del Capo del Servizio Stampa e Informazione e dal 1985 al 1986 alla Direzione Generale per gli Affari Politici.

Dal 1988 al 1992 è Primo consigliere a Londra.

Rientrato a Roma, dal 1992 al 1993 è fuori ruolo per prestare servizio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri quale Capo di Gabinetto del Ministro per il coordinamento delle politiche comunitarie e per gli affari regionali e l’anno seguente presso il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi in qualità di Capo del settore affari internazionali e comunitari.

Dal 1994 al 1997, presta servizio presso l'Ufficio del Consigliere Diplomatico della Presidenza del Consiglio dei Ministri con l'incarico di Consigliere Diplomatico aggiunto, quindi dal 1997 al 1999 al Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri (Ufficio Rapporti con il Parlamento).

Dal 1999 al 2004 è Ambasciatore a Lubiana.

Nuovamente alla Farnesina, è alle dirette dipendenze del Direttore Generale per la Cooperazione Economica e Finanziaria Multilaterale, distaccato presso Sanpaolo IMI.

Claudio PACIFICO
Ambasciatore d’Italia a Il Cairo

Nato a Roma il 15 aprile 1947, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1971 ed entra in carriera diplomatica nel 1974.

Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stato assegnato alla Direzione Generale per la Cooperazione Culturale Scientifica e Tecnica, dal 1976 al 1979 è Secondo segretario a Teheran, quindi Secondo segretario commerciale a Washington dal 1979 al 1983.

Rientrato a Roma, è al Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo, quindi dal 1985 al 1987 Capo della Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato.

Dal 1987 al 1991 è Consigliere a Mogadiscio e dal 1991 al 1995 è Incaricato d'affari con lettere a Dhaka.

Nuovamente alla Farnesina, è alle dirette dipendenze del Direttore Generale degli Affari Politici.

Nel 1997 è Ambasciatore a Khartoum e nel 2000 Ambasciatore a Tripoli.

Nel 2004 è nominato Direttore Generale per i Paesi dell'Asia, dell'Oceania, del Pacifico e l'Antartide.

Giovanni MAROCCO
Ambasciatore d’Italia ad Assunzione

Nato a Torino il 16 febbraio 1949, si laurea in scienze politiche presso l’Università di Torino nel 1973 ed entra in carriera diplomatica nel 1978.

Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stato assegnato alla Direzione Generale per il Personale, dal 1980 al 1984 è Secondo segretario commerciale a Montevideo, quindi Primo segretario a Berna fino al 1986.

Rientrato a Roma, è alla Direzione Generale per l’Emigrazione.

Dal 1987 al 1990 è Reggente il Consolato Generale a Bahia Blanca, quindi dal 1990 al 1993 Consigliere a Montevideo.

Nuovamente alla Farnesina, è alla Direzione Generale per l’Emigrazione.

Dal 1994 al 1998, è Console Generale a Porto Alegre, quindi Consigliere commerciale a Buenos Aires fino al 1999.

Rientrato a Roma, è alla Direzione Generale per le Relazioni Culturali.

Nel 2001 è Console Generale a Rosario e nel 2005 Ambasciatore a San Salvador.

Caterina Bertolini
Ambasciatore d’Italia a San Salvador

Nata a Venezia il 15 settembre 1959, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Firenze nel 1986 ed entra in carriera diplomatica nel 1990.

Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stata assegnata alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, dal 1992 al 1996 è Secondo segretario commerciale a Lima, quindi dal 1996 al 1999 Primo segretario a Caracas.

Rientrata alla Farnesina, è di nuovo alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo.

Dal 2003 è Consigliere alla Rappresentanza permanente presso l'Unione Europea in Bruxelles.

Raffaele De Benedictis
Ambasciatore d’Italia a Libreville

Nato a Napoli il 20 settembre 1964, si laurea in scienze politiche presso l’Università di Napoli nel 1987 ed entra in carriera diplomatica nel 1990.

Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stato assegnato alla Direzione Generale per gli Affari Economici, dal 1992 al 1997 è Secondo segretario commerciale ad Amman, quindi dal 1997 al 2001 Primo segretario commerciale a Nicosia.

Rientrato alla Farnesina, è alla Direzione Generale per la Promozione e Cooperazione Culturale, quindi alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo.

Dal 2003 è Consigliere alla Rappresentanza permanente presso la Conferenza del Disarmo in Ginevra.


Luogo:

Roma

7293
 Valuta questo sito