Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

07/09/2007


Dettaglio comunicato

Il Sottosegretario agli Affari Esteri Gianni Vernetti ha espresso rammarico per il sostanziale fallimento della Convenzione Nazionale in Myanmar verso l’obiettivo di dare avvio ad un reale processo di riconciliazione nazionale e di apertura democratica nel Paese.

Il Sottosegretario Vernetti ha inoltre manifestato preoccupazione per gli arresti di cittadini birmani avvenuti nel corso delle dimostrazioni pacifiche cominciate a partire dal 15 agosto scorso in tutto il Paese, nonché per la perdurante detenzione del Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi così come di altri dirigenti dell’opposizione e prigionieri politici.

E’ auspicabile che il Governo di Myanmar si impegni in un processo di dialogo inclusivo, di riconciliazione nazionale e svolta democratica. L’Italia mantiene un monitoraggio costante della situazione, in stretto coordinamento con i Partners dell’Unione Europea, ed è pronta a vagliare ogni possibile iniziativa a carattere internazionale e multilaterale che possa contribuire alla promozione di un clima di dialogo nel Paese.


Luogo:

Roma

7329
 Valuta questo sito