Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comunicato

Data:

20/09/2007


Comunicato
Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, ha incontrato oggi i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali del Ministero degli Affari Esteri per fare il punto sulle iniziative da adottare anche nella prospettiva della prossima finanziaria.
Sono state affrontate varie questioni relative al rapporto tra Sindacati e Amministrazione, attinenti le strutture e le risorse del Ministero degli Esteri e la loro adeguatezza ai compiti istituzionali affidati alla Farnesina. In particolare, sono state prese in esame la questione del negoziato per il contratto integrativo del nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) del personale del comparto ministeri, oltre che il rinnovo del contratto per la carriera diplomatica, aspetti particolarmente importanti e sensibili per un’Amministrazione cui fa capo un’articolata e ampia rete di uffici all’estero. Oggetto di discussione anche la congruità delle risorse umane e finanziarie a disposizione del Ministero e l’ottimizzazione del loro impiego; la difesa e lo sviluppo della professionalità del personale, anche attraverso opportune iniziative di formazione e aggiornamento; oltre che le modalità di rilancio del ruolo centrale svolto dall’Amministrazione degli Esteri per una presenza efficace dell’azione dell’Italia sulla scena internazionale.
Nel suo intervento, il Ministro D’Alema ha ribadito come uno dei compiti essenziali del Ministero degli Esteri sia quello di contribuire ad assicurare la coerenza e l’unitarietà di indirizzo nell’attuazione della politica estera italiana. In un periodo di ristrettezze finanziarie tale obiettivo va perseguito anche con la realizzazione di iniziative tese a favorire la semplificazione delle procedure, il recupero dell’efficienza, il riassorbimento di eventuali situazioni di impiego non ottimale delle risorse. Al riguardo, sono allo studio provvedimenti in materia di semplificazione delle prassi amministrative e di bilancio, di razionalizzazione delle rete diplomatico-consolare e degli Istituti di Cultura. Al raggiungimento di tali obiettivi sarà essenziale il contributo in termini di proposte e di idee delle organizzazioni sindacali.
Il Ministro ha poi convenuto con le Organizzazioni Sindacali sull’importanza della tutela della peculiarità del Ministero degli Esteri nel quadro della Pubblica Amministrazione che richiede, tra l’altro, percorsi formativi e di frequente aggiornamento per il personale. E’ stata inoltre sottolineata l’esigenza di un reclutamento adeguato ad assicurare la funzionalità della struttura centrale e delle sedi periferiche, anche nell’ottica di favorire più ampi e qualificati servizi ai cittadini e alle imprese. 

Luogo:

Roma

7347
 Valuta questo sito