Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

19/10/2007


Dettaglio comunicato

Il Sottosegretario agli Affari Esteri Gianni Vernetti sarà in Thailandia e Singapore il 22 e 23 ottobre per colloqui sulla situazione in Birmania. A Bangkok incontrerà il Ministro degli Esteri, Nitya Pibulsonggram e a Singapore il Ministro degli Esteri George Yeo.
Dopo le misure adottate dai Ministri degli Esteri dell’Unione Europea il 15 ottobre nei confronti della giunta militare, che l’Italia ha fortemente sostenuto,  il Sottosegretario Vernetti approfondirà l’esame delle iniziative diplomatiche dell’intera comunità internazionale con due Paesi che hanno un ruolo chiave.
Singapore è attualmente Presidente dell’ASEAN mentre la Thailandia è tradizionalmente impegnata in Birmania con l’iniziativa “Bangkok Process” poi rilanciata dall’Italia sotto il nome di “Friends of the Bangkok Process”.
L’Italia riconosce ai principali attori regionali, in particolare ai Paesi ASEAN, Cina e India, oltre che Giappone, un ruolo chiave nella questione birmana. Il Sottosegretario Vernetti chiederà pertanto alle autorità di Thailandia e Singapore di usare tutta la loro influenza ed esercitare ogni forma di pressione per favorire l’avvio in Birmania di un processo di pacificazione e democratizzazione, la liberazione dei detenuti politici e il rispetto dei diritti umani.
L’Italia ha apprezzato le posizioni assunte dall’ASEAN, che ha condannato i gravi avvenimenti birmani esprimendo riprovazione per quanto accaduto.  E’ importante che l’ASEAN in vista del vertice di fine novembre, mantenga un profilo elevato sulla questione birmana, esortando tutti i membri dell’Associazione ad adoperarsi per favorire una pacifica soluzione della crisi.
Il Sottosegretario Vernetti esaminerà la recente proposta tailandese di istituire un esercizio negoziale, su modello dei 6-party talks per la Corea del Nord, con il coinvolgimento dei grandi attori internazionali e regionali interessati.
Rimangono centrali le iniziative intraprese dalle Nazioni Unite e del mandato di Gambari per mantenere un fronte coerente e compatto. In questa prospettiva il Sottosegretario Vernetti esprimerà nuovamente il pieno appoggio al Segretario Generale delle Nazioni Unite e al mandato di buoni uffici del Consigliere Speciale Gambari, e solleciterà il sostegno di Singapore e Thailandia affinché siano create condizioni favorevoli al ritorno di Gambari in Birmania e al successo della sua missione.


Luogo:

Roma

7407
 Valuta questo sito