Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

20/12/2007


Dettaglio comunicato
Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, ha sottolineato l’importanza della presa di posizione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che egli ha presieduto, sulla Somalia. La questione somala ritorna dunque al centro dell'attenzione della Comunità internazionale. Il documento adottato dal Consiglio di Sicurezza sottolinea la necessità di assicurare il rispetto della sovranità e dell'integrità territoriale della Somalia e di sostenere il Primo Ministro Nur Hassan Hussein nel suo impegno per la formazione di un Esecutivo che possa esercitare in pieno le funzioni di governo, e che sia in particolare in grado di far fronte alla grave emergenza umanitaria e di operare nel quadro del rilancio del processo di riconciliazione nazionale.
“L'Italia – ha affermato il Ministro D’Alema – ha ritenuto di dover fare la sua parte sul fronte degli aiuti, stanziando a favore della Somalia un immediato finanziamento aggiuntivo di 12 milioni di euro per interventi di emergenza e umanitari”.
Il Consiglio ha anche evidenziato la difficile situazione della sicurezza in Somalia, ed ha ribadito il suo forte sostegno alla missione di pace africana AMISOM, facendo appello all'intera comunità internazionale per un suo effettivo rafforzamento. “L’Italia – ha ricordato il Ministro D’Alema - è stato il primo finanziatore bilaterale della missione, con un contributo di 10 milioni di euro all'Unione Africana”.
Il Consiglio di Sicurezza ha quindi invitato il Segretario Generale a proseguire nella pianificazione del possibile dispiegamento in Somalia di una vera e propria forza di pace delle Nazioni Unite. Il Segretario Generale riferirà il prossimo 8 febbraio sui progressi compiuti in questo ambito.

Luogo:

Roma

7546
 Valuta questo sito