Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

28/01/2008


Dettaglio comunicato
Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, Massimo D'Alema, segue con attenzione l’ evolversi della situazione a Beirut.
Suscitano in particolare viva preoccupazione i gravi incidenti verificatisi nel fine settimana, poiché “dimostrano  -  nelle parole del Ministro degli Esteri  -  che il perdurare della paralisi istituzionale può schiudere scenari drammatici per la convivenza civile nel Paese”.
Nell’ esprimere solidarietà alle famiglie delle vittime e  l’augurio di una pronta guarigione ai feriti, D’Alema è tornato ad auspicare fortemente che “al coerente impegno della comunità internazionale a favore della stabilizzazione del Libano, corrisponda un’ altrettanto coerente e piena assunzione di responsabilità da parte di tutte le forze politiche, religiose e sociali del Paese”.
“Tutti i libanesi sono chiamati, in un momento così delicato per il futuro della loro nazione   -  prosegue il Vicepresidente del Consiglio  -   a non disperdere nella spirale della violenza gli sforzi compiuti sul piano internazionale a favore dell’ autonomia, dell’ indipendenza e della sovranità del Libano”.
Ribadendo il convinto sostegno dell’ Italia alla meritoria opera di mediazione svolta dalla Lega Araba, il Ministro D’Alema si attende che da Beirut “giungano, in luogo delle preoccupanti notizie di questi giorni, segnali concreti della volontà unanime di uscire dalla crisi politica attraverso l’ elezione del Presidente della Repubblica e l’ avvio di un confronto costruttivo, senza ambiguità, per la formazione di un Governo di Unità Nazionale”.

Luogo:

Roma

7593
 Valuta questo sito